lunedì 6 maggio 2013

Pane con Fichi Secchi e Noci. Buoni propositi.

Prometto che nei giorni a venire depurerò le mie arterie con una ferrea dieta a base di Omega 3 : acciughe, salmone, sgombri...ma per il momento mi voglio ancora far tentare da qualche peccatuccio di gola.
Potrei quindi iniziare con lo spalmare una consistente quantità di morbidissimo e genuino ciauscolo marchigiano, (acquistato in un delizioso agriturismo in provincia di Macerata) su una fetta di questo pane testé sfornato ed ispirato ad una meravigliosa realizzazione di Sara Papa.
Sì, sì, prometto. Pesce, frutta e verdura a volontà. Ma da domani.
Ora la pioggia, l'atmosfera pressoché autunnale, la domenica...sì, sì. prometto...











Pane con Fichi Secchi e Noci



Ingredienti 
(dosi per un filone)

500 g di farina 1 macinata a pietra
325 g di acqua tiepida
13 g di lievito di birra fresco (o 35 g di lievito madre essicato)
20 ml di miele d'arancio
10 g di sale
150 g di fichi secchi
75 g di noci tritate grossolanamente (o nocciole pelate e tostate)
vino passito di Pantelleria









Versare l'acqua nel cestello della macchina per il pane (o nella ciotola della planetaria) e sciogliervi il lievito. Aggiungere la farina, il miele, il sale ed avviare il programma Impasto
Quando si sarà ottenuto un composto elastico ed omogeneo lasciarlo  riposare per circa due ore in una ciotola precedentemente unta d'olio e coperta con un foglio di pellicola da cucina.
Nel frattempo, spezzettare i fichi e lasciarli in ammollo nel vino passito. Quando l'impasto sarà raddoppiato di volume, stenderlo sulla spianatoia infarinata e formare un rettangolo.
Distribuire sulla superficie i fichi ammorbiditi e le noci (o le nocciole) spezzettate grossolanamente. 
Avvolgere la pasta su se stessa, formare un filone e adagiarlo su una teglia rivestita con carta da forno. Farlo lievitare, avendo cura di coprirlo con canovaccio per 25 minuti. 
Cuocere in forno statico preriscaldato a 180° per 50 minuti. 

e



4 commenti:

  1. Tesoro quindi è un pane dolce, visto la presenza del miele..
    Ha un aspetto fantastico, ed a pensare che assaporandolo troverò delle nocciole croccanti e pezzetti di fichi golosi mi vien voglia troppo.. Un bacione Mary e alla prossima ♥

    RispondiElimina
  2. Grazie, Vica! Sì, un pane dolce molto pericoloso da tenere in cucina :)
    Un bacio grande anche a te e grazie ancora!

    RispondiElimina
  3. Cara Maria Grazia, oggi è la giornata del pane... Per me la prima volta e devo dire di essere davvero felicissima del magnifico risultato.
    Ottima anche questa tua variante.
    Qui mi sa che mi tocca ingrassare... Un abbraccio, Lorena

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tu sei straordinariamente brava, quindi posso immaginare il pane meraviglioso che hai estratto dal tuo forno :)
      Grazie mille, Lorena! Un grande abbraccio a te.

      Elimina

Chiacchierare con voi è sempre una gioia.
Grazie per i pensieri ed il tempo che mi dedicate.
Mi dispiace, ma i commenti anonimi verranno eliminati.