sabato 22 giugno 2013

Cronaca di una Ghiotta Giornata. Sapori da Sfogliare.

Oggi riposo. Almeno per pranzo, la cucina è rimasta chiusa. Abbiamo deciso di fare una scappata, che poi è finita per non essere tale, al Padiglione Blu della  Fiera del Mare di Genova per visitare Sapori da Sfogliare, il Salone del Libro e delle Eccellenze Enogastronomiche.
La manifestazione prevede, fino a domenica sera, una nutrita serie di eventi dedicati al gusto, alla cucina del territorio ligure e non solo. 
Siamo arrivati piuttosto tardi ma appena in tempo per assistere alla parte finale, purtroppo, di una delle lezioni di Cooking Academy e precisamente alla preparazione da parte dello chef Franco Giacomino dell' ICIF (Italian Culinary Institute for Foreigners di Costigliole d'Asti), di un raffinato e delicatissimo Risotto con Cappone di Mare e Asparagi che abbiamo poi degustato. Una vera delizia.
Un rilassato tour tra gli stands, quindi seconda tappa allo spazio del Ristorante La Rose en Table di Genova Pegli, dove ci siamo concessi un piatto di Ravioli all'Ortica con Sugo di Seppia. Molto gratificante.
Mentre stavamo consumando questa gustosa portata, ci è passata accanto una coppia di eleganti signori. Entrambi reggevano un profumatissimo piatto di frittura di pesce al quale abbiamo pensato fosse bene rinunciare. Avuta l'informazione sulla provenienza di quella meraviglia, ci siamo recati all'esterno del padiglione dove, tra le degustazioni dell'area banchina, a pranzo (ma anche a cena) ha luogo un evento da non perdere, Pesce a Metro Zero. 
Pesci di piccola taglia, ovviamente freschissimi, pescati dalla tipica barca da pesca, la Paranza, vengono preparati, fritti a vista e serviti direttamente sul molo. 
Per concludere la nostra visita, abbiamo assistito ancora una volta alla sempre coinvolgente ed affascinante preparazione del pesto al mortaio. L'acquisto di qualche prodotto tipico (tra cui le olive taggiasche, che poco manca che io utilizzi anche nei dolci ed il pomeriggio è arrivato in un attimo.





Cooking Academy



La frittura di Paranza, preparata e servita direttamente sul molo




Profumo di mare


Il pesto al mortaio


12 commenti:

  1. Ciao Mary, grazie per essere passata a trovarmi! Ricambio la visita e mi aggiungo con gioia ai tuo followers ^_^
    Sarà un piacere seguirci a vicenda :-D
    Buona domenica
    la zia Consu

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Consuelo, che piacere! E quanto mi piace "zia Consu"! :)
      Grazie a te per essere qui.
      Un abbraccio e buona serata

      Elimina
  2. Una bella giornata !! Quel piatto con il fritto mmmm quanto mi attira!!
    Baci e a presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il mio sogno? Fritto tutti i giorni? Sogno impossibile, appunto. Molto poco salutare! :)
      Bacioni.

      Elimina
  3. Che bella giornata!!! :)) Il pesto al mortaio deve essere divino!!!
    Buona domenica!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ogni tanto ci vuole un mini tour gastronomico :)
      Il pesto al mortaio è davvero divino! Ma anche con il mixer non è affatto male :)
      Baci e buona serata, Roberta.

      Elimina
  4. Bello!!! avrai passato senz'altro una bellissima giornata .... con ottimi assaggi ...

    RispondiElimina
  5. A qualche assaggio ho dovuto resistere...stavo esagerando :)
    Un abbraccio, cara Anisja e a presto!

    RispondiElimina
  6. Una bellissima giornata coronata da un piatto ghiottissimo! :)
    Bacioni!

    RispondiElimina
  7. E' vero, Emanuela...Bellissima e ghiottissima! :)
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  8. Ma cosa mi ero persa Mary Grace!!!!!!!! Che piattino..... e che bell'evento!!!
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  9. Una manifestazione splendida, ben organizzata, che ho apprezzato tantissimo, e che ha avuto un discreto successo. L'affluenza è stata buona ma probabilmente la scelta del periodo ha un po' penalizzato l'evento. Forse in un'altra stagione il riscontro sarebbe stato sicuramente maggiore.
    Grazie, Erica!

    RispondiElimina

Chiacchierare con voi è sempre una gioia.
Grazie per i pensieri ed il tempo che mi dedicate.
Mi dispiace, ma i commenti anonimi verranno eliminati.