martedì 19 novembre 2013

Lonza di Maiale alle Mele e Cannella con Pinoli Tostati. Arrosto o strudel?

Gli ingredienti che ho utilizzato per realizzare questo piatto, vi faranno pensare al tipico e strepitoso dolce altoatesino.
Ed effettivamente l'intenzione iniziale sarebbe stata proprio quella di preparare lo strudel (ed anche gigantesco), ma la settimana passata mi sono fatta un po' prendere la mano e, con il pretesto di un paio di inviti a cena o con la scusa della colazione mattutina, dolci e torte si sono susseguiti ad un ritmo davvero incalzante. Una pausa era quanto mai necessaria :)
Ecco, quindi, il ferreo contrordine: niente dessert, dolcetti o torte, ma doppia razione di frutta a fine pasto e a colazione.
Ed è così che mele, pinoli e cannella sono stati utilizzati per cucinare questa tenerissima lonza facendone una portata degna di essere assaporata all'interno di una calda ed accogliente stube tirolese. Seguita ovviamente da una bella e sostanziosa fetta di strudel.











Lonza di Maiale alle Mele e Cannella con Pinoli Tostati




Ingredienti

1 kg di lonza (va bene anche l'arista) di maiale
3 mele renette (o la qualità che più gradite)
1 bicchiere e 1/2 di vino bianco secco
2 abbondanti manciate di pinoli
1 pizzico di cannella (pochissima) miele
rosmarino tritato finemente
3 cucchiai olio extravergine di oliva
sale


Spennellare con il miele la lonza di maiale e spolverizzarla con il rosmarino tritato. Lasciarla riposare per circa 15 minuti.
In un tegame dal fondo antiaderente, rosolare la carne nell'olio extravergine di oliva, rigirandola un paio di volte fino a quando sarà uniformemente dorata. Unire il vino bianco secco e salare.
Coprire la casseruola con un coperchio e far cuocere per circa 20 minuti, dopodiché unire le mele precedentemente tagliate a cubetti ed un pizzico di cannella (pochissima. Il suo sapore deve risultare quasi impercettibile). Cuocere ancora per circa 20 minuti.
A pochi minuti dalla fine della cottura  e quando le mele saranno ridotte in purea, aggiungere i pinoli precedentemente tostati in un padellino dal fondo antiaderente. Se necessario, far restringere il sugo a tegame scoperto.
Lasciare raffreddare l'arrosto e tagliarlo a fette sottili. Poco prima di servire, riscaldarlo insieme al condimento di mele e pinoli.

44 commenti:

  1. preferisco questa lonza ad uno strudel !!!!!!buonissima....un abbraccio...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per la verità, anche io, Mammalorita! :)
      Un abbraccio e grazie di cuore!

      Elimina
  2. Hai sempre delle idee originali! Non amo la carne ma se ha il gusto dello strudel potrei anche dargli una chance ^_^
    Buona serata tesoro e grazie x essere sempre così carina nei commenti ^_^
    la zia Consu

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Troppo buona, mia splendida zia Consu! Un classico arrosto con le mele con una certa aria da...strudel :D
      Grazie di cuore a te, tesoro!!!
      Un abbraccio grandissimo!

      Elimina
  3. Maria Grazia anche questa ricetta è spettacolare!Penso proprio che grazie a te comincerò a mangiare un pò più di carne! : )))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quanto sei carina, Francesca!!! Io grazie a te mi inebrio di dolci, torte e pasticceria strepitosa!
      Un abbraccio e buona serata!

      Elimina
  4. Un'ottimo modo per cucinare l'arista di maiale che io personalmente adoro. E' un piatto buonissimo, da portare in tavola anche la domenica. Complimenti, sicuramente il signor strudel non si è offeso!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io amo molto la carne di maiale, Any. La trovo molto più tenera e digeribile rispetto a quella di manzo o vitellone.
      Grazie infinite e buona serata!

      Elimina
  5. proprio oggi alla bouvette dell'ufficio ho mangiato l'arista, Magari fosse stata così!!!! bacioni maria grazia, sempre più brava!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E tu sei sempre davvero troppo gentile, Marina! Grazie!!! Detto da te!!!
      Baci e buona serata!

      Elimina
  6. Sembra golosa...anche se il miele per me non è il massimo,e neanche complicata!!
    A presto!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' una ricetta semplicissima ed anche relativamente rapida. Io ho spennellato l'arrosto con solo un velo di miele, per cui sapore quasi non si avverte. credo dovrebbe piacerti comunque :)
      Grazie di cuore e a presto!

      Elimina
  7. Grande Mary, carne e frutta è l'accoppiata che preferisco!!
    E maiale con mele ancora di più!!
    Buonissimo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, dolcissima Silvia!!! Questi piattini sono indispensabili in queste giornate fredde e ventose...e sai che da noi il vento è un Signor Vento! :)
      Un caro abbraccio e buona serata!

      Elimina
  8. con i pinoli deve essere veramente buono...complimenti per questa ricetta!!!!bacioni simona

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, Simona!!! Buona serata e a presto!

      Elimina
  9. Così facile?, che è buona!
    Saluti.

    RispondiElimina
  10. Una bella e gustosa idea!!! Complimenti, adoro questi sapori, un bacio

    RispondiElimina
  11. Ma che bello questo secondo piatto! Un arrosto strudel una bellissima idea per utilizzare mele e pinoli :)
    Un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Arrosto strudel!!! E' vero, Daniela! Avrei dovuto chiamarlo così! :)
      Grazie e buona giornata!

      Elimina
  12. Ottima idea! Un modo nuovo per fare la lonza, che cucino spesso per la sua magrezza ma che alla lunga rischia di diventar noiosa. Grazie della ricetta!
    Ciao Leo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te, Leo per i preziosissimi suggerimenti e per le tue raffinatissime ricette!
      Sei davvero gentile!
      Un caro abbraccio e buon pomeriggio!

      Elimina
  13. Maiale e mele insieme sono perfetti, se poi ci aggiungi cannella e pinoli, diventa una ricetta gustosissima!!! Bravissima!!!
    Bacioni, a presto...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, Ely!!!
      Un abbraccio e buon pomeriggio!

      Elimina
  14. Ciao Mary.
    Questo abbinamento lonza e mele é fantastico. Tempo che non preparo.
    Prendo appunti della tua ricetta.
    Un abbraccio.
    Thais

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un abbinamento che credo gradirai molto, Thais. Sono lieta di averti dato un suggerimento. Grazie infinite!
      Un abbraccio!

      Elimina
  15. Molto piu buona questa che lo strudel!!!! complimenti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, Cristina! Sei gentilissima!
      Buon pomeriggio e a presto!

      Elimina
  16. ma che bell'abbinamento amica mia,io con l'arrosto cerco di non osare mai troppo per paura di buttarlo ma questo tuo piatto mi piace tantissimo,lo proverò un bacione ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono certa che lo apprezzerai, Ombretta!
      Grazie di cuore e a presto!

      Elimina
  17. Questo piatto, a dire il vero senza pinoli, mi ricorda una ricetta classica di mia madre. Lei preparava l'arrosto, poi lo affettava e lo passava in forno con le mele renette. Non hanno mai amato gli artifici, i miei genitori, quindi mai ci avrebbero messo i pinoli. A dire il vero io ci metterei anche noci, nocciole..... ahahahahahahah!!
    Ottimissima proposta. Scuoto la testa, con un sorriso rassegnato, sulla doppia razione di mele. Furbetta tu!!!! ^_^
    Un abbraccio dolcissima creatura.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, no, Erica! Giuro! Doppia razione di frutta in sostituzione del calorico strudel... :D
      Anche io avrei aggiunto una bella manciatina di noci e nocciole, ma una volta tanto ho voluto limitarmi :)
      Un bacio grande, meraviglia!

      Elimina
  18. Bè il maiale si sposa molto bene con la frutta.. quindi piatto riuscito!!!! smackk

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, Claudia! Detto da una talentuosa come te!!!
      Un abbraccio e buon pomeriggio!

      Elimina
  19. Sei una fatina! Trasformi lo strudel in arrosto!!!
    Bravissima!
    Baci

    RispondiElimina
  20. Ciaoo, rieccomi dopo una lunghissima latitanza. Allora, ti dico subito che ho già la bavetta alla bocca. Mamma che squisitezza, io adoro la lonza e, adesso ti racconto un aneddoto del mio passato: quando ero piccola, e non so fino a quando è durata, credevo che la lonza fosse una specie di mammifero, tipo la marmotta. Quindi, quando mia mamma diceva che faceva la lonza io avevo strane visioni di roditori enormi e... ma lasciamo perdere, torniamo alla tua super - ricetta. Adesso la passo a mia mamma e vediamo se me la prepara. Sai, con la carne è più lei l'esperta. Io mi dedico ai dolcetti, al pane, e alle cosine facili e veloci ;) Adesso ti lascio, ho già scritto anche troppo per un commento, tempo solo di chiudere con un mega abbraccione e dirti ancora grazie per le cose che scrivi sul mio blog, sei un tesoro!!! Ciaooo

    RispondiElimina
  21. Che piatto favoloso, bravissima Maria Grazia!

    RispondiElimina
  22. Annalisa, sicuramente Smemorina, la fatina un po' attempata di Cenerentola! :D
    Sei davvero tanto gentile! Grazie!!!
    Un abbraccio e buon pomeriggio!

    RispondiElimina
  23. Solo adesso vedo questo piatto favoloso. Adoro l'accostamento del dolce con il salato, e la lonza con mele e pinoli dev'essere fantastico! Un abbraccio

    RispondiElimina
  24. Molto interessante questa ricetta, da provare sicuramente!

    RispondiElimina

Chiacchierare con voi è sempre una gioia.
Grazie per i pensieri ed il tempo che mi dedicate.
Mi dispiace, ma i commenti anonimi verranno eliminati.