venerdì 8 agosto 2014

Pane di Segale Integrale con Semi di Finocchietto e Speck. Dolomiten blues.

Ieri pomeriggio, in piena Dolomiten Nostalgia e dopo l'ultima delle lavatrici post vacanze, ho sentito la necessità di ritrovare, in qualche modo, i profumi delle mie adorate montagne.
E quale maniera migliore di farlo se non ritornando alla mia amata panificazione?
Questa pagnottella, preparata con passione e cullata come un bimbo, è riuscita nell'intento. Nonostante il prepotente ritorno dell'alta pressione e del temuto caldo afoso.

Buon fine settimana!

Maria Grazia




P.s. Se ultimamente non mi trovate presente (e logorroica) come al solito, è a causa di un problema piuttosto serio al pc che di solito utilizzo. Da qualche tempo, si surriscalda a tal punto che potrei tranquillamente usarlo come piano cottura.
Pensate che per essere in grado di terminare questo post, ho addirittura appoggiato accanto alla tastiera una piccola siberina prelevata dal freezer!
Spero di risolvere il problema quanto prima :)










Pane di Segale Integrale con Semi di Finocchietto e Speck



Ingredienti

200 g di farina 1 macinata a pietra (Petra 1 Molino Quaglia)
100 g di farina di segale integrale
100 g di farina di riso impalpabile biologica
150 ml di acqua 
100 ml di latte scremato
4 cucchiaini di semi di finocchietto
60 g di speck in una sola fetta
1 cucchiaino di malto d'orzo
15 g di lievito di birra fresco
1 cucchiaino di sale








Preparare il lievitino: sciogliere il lievito di birra in qualche cucchiaio di latte (a temperatura ambiente e prelevato dalla dose indicata negli ingredienti ). Aggiungere qualche cucchiaio di farina 1 prelevata dalla quantità necessaria per l'impasto, il cucchiaino di malto d'orzo ed amalgamare bene. Lasciare riposare per circa 30 minuti, coperto ed in luogo tiepido. 
Miscelare le farine con cura, setacciarle e trasferirle nella ciotola della planetaria. Aggiungere i semi di finocchietto, l'acqua, il latte rimasto, il sale ed il composto lievitato. 
Azionare la planetaria a velocità media e dopo una decina di secondi unire i cubetti di speck. Far lavorare l'impastatrice fino a che non si sarà formato un composto elastico ed omogeneo. 
Ungere una ciotola con pochissimo olio extravergine di oliva, deporvi l'impasto, coprirlo con pellicola da cucina e lasciarlo riposare in luogo tiepido fino a che sarà raddoppiato di volume (circa 1 ora e 50 minuti). 
Dare forma alla pagnottella e trasferirla su una teglia il cui fondo sarà stato ricoperto con un foglio di carta da forno. Praticare dei tagli sulla superficie del pane, spennellare con del latte, coprire con un canovaccio leggermente umido e lasciare riposare per circa 45 minuti. 
Cuocere il pane in forno preriscaldato a 180° per circa 25/30 minuti.






***



Ho inserito, e con gioia, questo pane nella raccolta Panissimo di agosto, questo mese ospitata da Sandra







32 commenti:

  1. Tenente Mary, tesoro mio! Che panino delizioso, alla segale! <3 Amo questo genere di pagnotte e sognerò anche io un po' i miei monti, sebbene non dolomitici, immaginando il profumo stupendo della tua creazione :) Ha un non so che di rustico che intriga e che mette voglia di coccolarsi un po'. Ti voglio bene, amica mia. E per il tuo computer.. non sia mai che diventa un nuovo modo di sperimentare nuove cotture? :D Magari 'cibernetiche' (fichissimo e altisonante un post con 'pane cibernetico') <3 <3 Un abbraccio sincero e pieno di bene!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei fantastica, Ely! :) Il mio pc in questo momento si trova in buone mani e spero che rientri presto alla base più pimpante di prima :)
      Grazie di cuore, tesoro grande e e buona settimana!

      Elimina
  2. di al tuo pc di non fare scherzi, non si puo' surriscaldare adesso, non ha neanche la scusa che siamo in agosto e fa caldo: qui piove sempre!
    al finocchietto e allo speck insieme non ci avevo mai pensato.... strepitoso!
    grazie tesoro, ti aspetto ancora per Panissimo!
    Sandra

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il PC è (spero) temporaneamente ko, Sandra. Nel frattempo sto utilizzando il nostro storico "anteguerra" che, a lentezza, è imbattibile!!! :)
      Questo pane nostalgico è già in Panissimo :)...penserò a qualcos'altro di sicuro!
      Un abbraccio grande, Sandra e grazie!!!

      Elimina
  3. Le tue pagnottelle e affini mi piacciono sempre un sacco!!
    Bacio grande

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ne sono felice, Angela! Grazie!!!
      Un abbraccio enorme e buone vacanze!

      Elimina
  4. Wow Mary Grace, deve essere gustosissimo con quei cubetti di speck!! Ci mancavano i tuoi pani speciali!!
    Speriamo che risolvi presto il problema al pc, al massimo lo puoi usare come tosta pane :D
    Un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non è una cattiva idea, ragazze. Non si ovvierebbe ad un problema ma se ne risolverebbe un altro. Anche il tostapane non sta dando il meglio di sè ultimamente :)
      Siete sempre gentilissime! Grazie!!!

      Elimina
  5. ahaah..ti ho immaginata con il computer fumante e l'igloo sopra che si scioglieva :-P
    Questa pane cmq non aveva bisogno di presentazioni, è davvero perfetto e delizioso, complimenti!!!
    Buon we cara <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A mali estremi estremi rimedi, zietta! :)
      In questo momento sono collegata con il mondo grazie allo storico computer di casa...anche lui non in perfette condizioni :D
      Un abbraccio, zia Consu e buona settimana!

      Elimina
  6. Urca!! Il computer ti diventa una stufetta?? Con sto caldo no eh!!! Ottimo il tuo pane!! Brava Mary!! Un bacione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie di cuore, Silvietta e speriamo che il pc torni ai vecchi albori! :)
      Un abbraccio e buone vacanze!

      Elimina
  7. Anche tu alle prese con le tante lavatrici...lascia stare aaahhhh!!!!Questo pane e' a dir poco meraviglioso,dovrei provare anche io la farina di segale!!!! speriamo che risolvi col pc....la tecnologia ci riserva spesso inghippi!!!baci cara!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pare che abbia finito i carichi, Cinzia :) Anzi no!!! Mancano gli zaini utilizzati nelle escursioni che siamo riusciti a fare tra un temporale e l'altro :)
      Spero che il pc possa essere riparato. Nel frattempo, nonostante sia un po' "lento", sto utilizzando lo storico computer di casa :)
      Un abbraccio grande, Cinzia e grazie!!!

      Elimina
  8. Bravissima Maria Grazia, sei una maga della panificazione: tutto ciò che crei (compreso questo meraviglioso pane che mi viene l'acquolina solo a leggere la ricetta e a guardare le foto)è perfetto e preparato con la massima cura, ti faccio i miei migliori complimenti:))
    un bacione:))
    Rosy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ancora una volta ti ringrazio tanto, Rosy, per la tua dolcezza e la tua squisita gentilezza. Grazie di cuore! Ti abbraccio forte e ti auguro una felice settimana!

      Elimina
  9. come sempre arrivo alla fine del post con i languori..., ^_^
    ma per il pc, mi spiace... hai già provato a pulire l'interno? la polvere è pericolosa, dicono gli esperti ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Abbiamo ripulito l'interno, Carla. Grazie! Per un attimo ci ha dato l'illusione di aver risolto il problema ma purtroppo non è stato così. Temo sia la ventola, quindi ci vorrà un po' prima di riavere il mio pc in piena forma. Per il momento, "attingo"allo storico computer di casa, pur con tutti i suoi limiti...ed i suoi tempi! :)
      Grazie mille e buona domenica sera!

      Elimina
  10. Ottimo super buono mi piace mangiarlo sul posto o da qualcuno che lo sappia fare prendo un pezzo dall'immagine.
    Per il px perchè non prendi un aggeggio grande come il pc con le ventole che si attacca alla porta usb e mentre lo usi raffredda...ce ne sono anche di poco costosi...
    Qui uno dei tanti consigli e scusa se mi permetto di metterti il link
    http://aranzulla.tecnologia.virgilio.it/come-raffreddare-un-pc-portatile-27478.html
    ne uso uno anch'io con il portatile.
    Buona fine settimana.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, carissima Edvige! Non appena riuscirò a risolvere il problema, non mancherò di acquistare questo apparecchio che sicuramente mi eviterà nuovi inconvenienti. Per il momento sto utilizzando il vecchio pc di casa. Molto lento, ma se non altro mi permette di comunicare con voi!
      Grazie di cuore e buona serata!

      Elimina
  11. che bello ritrovare una delle tue fantastiche ricette di pane!!!I love it!!!Baci Sabry

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille, Sabrina!!!
      Baci anche a te e felice settimana!

      Elimina
  12. Questo pane ha tutti gli odori che amo alla follia anch'io e mi rievoca la mia vacanza di luglio, proprio in Alto Adige...che bello!!! Grazie Maria Grazia!!!
    Un abbraccio e buona settimana di Ferragosto!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ricordo la tua vacanza, Virginia. L'Alto adige è davvero una terra di fiaba!
      Grazie a te di cuore e felice settimana!

      Elimina
  13. Quanto mi piacciono queste pagnotte "corpose" e profumate!! Bravissima tesoro, ho visto questa pagnotta su fb e volevo vedere come era fatta, buona!

    ps sai che anche il mio pc si scalda molto? cosa può essere? Aspetto di sapere qualcosa e spero che non mi parta il pc, altrimenti potrei morire!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Probabilmente (è quello che sono riuscita a capire), il surriscaldamento è spesso dovuto alla polvere che è penetrata all'interno del pc. Mio cognato ha ripulito il mio molto accuratamente ma il problema persiste. a questo punto potrebbe essere la ventola. Quindi, potrebbe essere così anche per il tuo, Terry. Effettivamente, senza il computer, quasi manca l'aria! :)
      Grazie mille, Terry e buona settimana!

      Elimina
  14. questa è una vera delizia,bella l'idea di aggiungere lo speck gli da un gusto particolare e poi sta molto bene con il finocchietto,brava!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei gentilissimo, Marco! Grazie!
      Un abbraccio e buona domenica sera

      Elimina
  15. Bentornata Maria Grazia, vedo che la nostalgia delle montagne ti ha ispirato questo splendido pane!!
    Non ci crederai ma sto cercando di immaginare il profumo che si è sprigionato nella tua cucina!!!
    Un caro abbraccio e buon Ferragosto
    Carmen

    RispondiElimina
  16. è un pane che mi ricorda le dolomiti e la montagna

    RispondiElimina

Chiacchierare con voi è sempre una gioia.
Grazie per i pensieri ed il tempo che mi dedicate.
Mi dispiace, ma i commenti anonimi verranno eliminati.