martedì 9 settembre 2014

Calamarata con sugo di polpo, ceci e olive taggiasche. Piatto unico. Sottotitolo: doppia porzione.

La domenica evito di andare in spiaggia. Lo stabilimento balneare è contenuto e, nei giorni festivi, l'afflusso davvero notevole. Così io, consapevole di non poter ritrovare al mare i silenzi e le atmosfere montane ^_^, da diversi anni dedico il canonico giorno di riposo all'esperimento primo piatto.
L'ultimo in ordine cronologico ha come protagonista il polpo, che io amo alla follia semplicemente lessato e con le patate. Ma in questo condimento...non mi viene altro che... wow! 
Poi, quando ci si mette anche un pizzico di buona sorte.... Dovevamo essere a tavola in tre ma, per un piccolo (provvidenziale?) contrattempo, siamo rimasti in due. Così, quello che, così completo, era nato per essere piatto unico, si è guadagnato il sottotitolo di doppia porzione. ^_^

Buon proseguimento di settimana!

Maria Grazia




















Calamarata con sugo di polpo, ceci e olive taggiasche

Ingredienti
(per 3 persone)

270 g di pasta formato calamarata Pasta Lagano
1 polpo grosso acquistato freschissimo e poi congelato (per renderlo più tenero) *
200 g di ceci secchi
21 olive taggiasche denocciolate
3 grossi filetti di acciuga sottolio
3 cucchiai di olio extravergine di oliva
1 spruzzata di Pinot rosato
1 spicchio d'aglio
abbondante prezzemolo tritato

*  Il polpo si riduce molto in cottura perciò dovrà pesare almeno 1 Kg e 600 g.
    Congelarlo pulito ed eviscerato e lasciarlo in freezer per qualche giorno (meglio per una settimana)

Ammollare i ceci in acqua fredda per almeno 12 ore. Dopodiché sciacquarli bene e cuocerli fino a quando saranno croccanti e non troppo morbidi. Tagliare il polpo a pezzetti. In un tegame dal fondo antiaderente rosolare lo spicchio d'aglio in 3 cucchiai di olio evo fino a che non si sarà leggermente imbiondito. Eliminarlo ed aggiungere una manciata abbondante di prezzemolo tritato. Attendere qualche secondo ed unire il polpo. Sfumare con il Pinot rosato e cuocere il mollusco per circa 45 minuti.
Unire i filetti di acciuga, i ceci e le olive taggiasche. Lasciare ancora sul fuoco per circa 5 minuti e cospargere con ancora un po' di prezzemolo.
Scolare la pasta molto al dente, trasferirla nel tegame del condimento, spadellare rapidamente e servire subito.


39 commenti:

  1. Bravissima Maria Grazia!!!!!!

    RispondiElimina
  2. e' semplicemente meraviglioso, potevi invitarmi no,????Baci Sabry

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chiedo venia, Sabrina!!! La prossima volta non mancherò :)
      Grazie!!!

      Elimina
  3. Che meraviglia questo piatto... direi tripla porzione!!!
    Favoloso!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Capacissima di fare questa pazzia, Michela! :)
      Grazie mille e buon pomeriggio!

      Elimina
  4. Anche io lo amo alla follia e hai fatto bene a dire che Cala tantissimo perché veramente su 1 chilo ne rimangono 350 gr (pelato)....la tua versions la devo provare...bravissima...buona giornata...carissima

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E già! Purtroppo si riduce molto per cui meglio acquistarne una quantità consistente.
      Grazie di cuore, Cinzia!

      Elimina
  5. Ciao! niente male come piatto unico questo: proteine, vitamine e carboidrati...ce n'è proprio per tutti e con molto molto gusto! Bravissima!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dovrebbe rimanere unico, infatti, ragazze! Il problema che non si resiste e si fa il bis! :)
      Un abbraccio grande e grazie di cuore!

      Elimina
  6. Questo primo piatto è buonissimo e veramente completo. Mare e terra , uniti dalla pasta, che per il suo formato si presta benissimo a questo tipo di condimento;)) Brava come sempre!
    Bacio grande;))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, Angela!!! Un bacio grande anche a te! :)

      Elimina
  7. Oh quanto adoro questi esperimenti!!! E quanto la buona sorte, ahahahahahahah. Credo che tu non solo abbia gustato una porzione abbondante, ma che l'abbia fatto anche con un sorriso speciale.
    Mi piace, mi piace, mi piace. Questo piatto è deliziosissimo.
    Grande stella mia!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo sai che mi rendi orgogliosa, vero? Grazie mille, stellina mia e buon pomeriggio!

      Elimina
  8. Golosissimo Mary!! Brava!! Questo me lo segno per le mie serate in solitudine, compresa la doppia porzione!! Un bacione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono sicura che lo apprezzerai moltissimo, Silvia! Io aspetto con ansia i primi freddi per rifare la tua zuppa con il cavolo nero! :P
      Grazie!!!

      Elimina
  9. Oh capperi amica mia, ritorno dopo diverso tempo e trovo questo tripudio di bontà :) Complimenti e mi mancavano le tue delizie :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bentornata, Luna!!! Sono felice di rileggerti! Grazie mille e buon pomeriggio!

      Elimina
  10. Dico anch'io wow, anche per me il bis sarebbe assicurato, questa pasta è stragustosa :)
    Buona serata...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie. Ely!!! Buona serata a te e a presto!

      Elimina
  11. molto interessante, adoro i primi di pesce, un bacione !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come non comprendere, Chiara! Vivrei di primi piatti di mare! :)
      Grazie mille!

      Elimina
  12. Davvero molto appetitosa la tua calamarata, mi piace moltissimo l'accoppiata legumi - pesce!!!
    Sei sempre bravissima Maria Grazia!!
    Un mega abbraccio e buona serata
    Carmen

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E tu sei sempre molto generosa, Carmen! Grazie mille!!!
      Un grandissimo abbraccio anche a te e serena notte!

      Elimina
  13. Adoro i primi piatti e, nonostante abbia nostalgia delle domeniche in spiaggia a mangiare un panino, sono anche felice che siano ricominciate le domeniche a casa e i super pranzi domenicali annessi!! :D il tuo esperimento è riuscito benissimo!! bravissima Maria Grazia!! un abbraccio <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La preparazione dei piatti del giorno di festa allontanano un po' la nostalgia per i pranzi al sacco delle vacanze al mare o in montagna :)
      Grazie di cuore, Annarita e serena notte!

      Elimina
  14. I miei complimenti pe questo primo!!!!!! Adoro il sugo di polpo.. e mi piace la tua aggiunta dei ceci.. e delle olive! Un piatto davvero gustoso.. baci e buona giornata :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei davvero troppo carina, Claudia! Felicissima tu abbia apprezzato!!!
      Baci grandi e serena notte!

      Elimina
  15. Cara Maria Grazia, anch'io adoro il polpo con le patate (con le patate cotte insieme al polpo, nella stessa acqua), da poco l'ho preparato ed è sempre buonissimo: un piatto molto pratico in quanto lo puoi preparare in anticipo (anzi, più
    riposa più si insaporisce).
    Buonissimo anche questo primo piatto che hai preparato: io adoro i primi a base di pesce (li prediligo alla carne) dev'essere sicuramente troppo gustoso, gli abbinamenti che
    hai utilizzato mi piacciono tantissimo:))bravissima come sempre, ti faccio tantissimi complimenti:))
    un bacione:))
    Rosy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vado pazza per il pesce, Rosy! Esattamente come te. Non parliamo poi dei molluschi. Una vera passione!
      Grazie infinite, cara amica. Sei sempre dolcissima!

      Elimina
  16. Questo è proprio un "signor piatto"!! Buona serata tesoro

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio tanto, Terry!!! Buona serata a te e baci grandi!

      Elimina
  17. Uhlala ma che bel piatto, davvero interessante l'accostamento di sapori ed ingredienti, sei stata bravissima! Un abbraccio

    RispondiElimina
  18. Grazie mille, Virginia! Si sperimenta, si sperimenta :)
    Baci e serena notte!

    RispondiElimina
  19. Contami doppia, ci sono! A che ora devo venire??? Fame!!!!! Ciao cara, notte

    RispondiElimina
  20. Ma sai che è una vita che non cucino il polpo , la tua versione mi stuzzica molto e al più presto vorrei provarla!
    Ti abbraccio e a presto

    RispondiElimina
  21. Anch'io amo tanto il polpo...ma cucinato da altri. Io sono una frana, non ho feeling con lui nella cottura: ottengo sempre risultati disastrosi :((

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, Cristina! Benvenuta!
      Il trucco è quello di congelare il polpo per qualche giorno (ma più sta in freezer meglio è) in modo da ammorbidirlo. Vedrai che sarà tenerissimo! Grazie mille e buon pomeriggio!

      Elimina

Chiacchierare con voi è sempre una gioia.
Grazie per i pensieri ed il tempo che mi dedicate.
Mi dispiace, ma i commenti anonimi verranno eliminati.