venerdì 4 settembre 2015

Torta Leggerissima alle Pesche e Mandorle (senza glutine). La Torta SottoSopra.

La ricetta di un altro dei miei dolci preferiti (sono un'infinità!), è emersa dallo storico quadernino.
Dopo ben cinque anni, la mitica Torta Sottosopra ha fatto la sua ricomparsa sulla tavola imbandita per la colazione. 
Neppure in questa occasione, ho potuto esimermi dall'apportare qualche modifica alle indicazioni originali. La realizzazione prevedeva i fichi ma ho preferito una variante con le pesche. Le adoro e, purtroppo, la loro stagione sta per terminare.
Ho utilizzato farina di riso e farina integrale di grano saraceno, perché la torta potesse deliziare anche gli intolleranti al glutine e, ultima variazione, ho sostituito lo zucchero semolato con lo zucchero grezzo di canna.
La colazione è quindi servita. 
Una consistente fetta di torta, una manciatina di nocciole (ne vado pazza!), latte con orzo, un caffè espresso...serve altro? :)

Buon week-end!

Maria Grazia










Torta Leggerissima alle Pesche e Mandorle




Ingredienti
(per uno stampo a cerniera del diametro di 20-22 cm)

100 g di farina di grano saraceno biologica macinata a pietra 
50 g di farina di riso biologica
120 g di mandorle pelate
200 g di zucchero grezzo di canna qualità Demerara
6 albumi
2 fiale di essenza di mandorla
1 cucchiaino di cannella in polvere
2 pesche medie (o altra frutta a piacere)
3 cucchiaini di zucchero di canna (o 3 cucchiai di miele Millefiori)
1/2 bustina di lievito per dolci










Ricoprire il fondo di una teglia con carta da forno e tostare le mandorle. Farle raffreddare e tritarle insieme allo zucchero di canna, unendo anche l'essenza di mandorla e la cannella.
In una ciotola capiente e con le fruste elettriche, montare gli albumi a neve con un pizzico di sale.
Unire il trito di mandorle e zucchero, le farine precedentemente miscelate e setacciate insieme al lievito. 
Miscelare delicatamente il tutto con una spatola in silicone o un cucchiaio di legno e dall'alto verso il basso, facendo attenzione a non smontare gli albumi.
Lavare e sbucciare le pesche, tagliarle a fettine sottili e, in una padella dal fondo antiaderente, caramellarle con 3 cucchiaini abbondanti di zucchero di canna. 
Ungere con cura lo stampo e rivestirlo con carta da forno leggermente inumidita e strizzata. Distribuire le fettine di pesche sul fondo e versarvi sopra il composto. 
Cuocere in forno preriscaldato a 180° per circa 50/55 minuti (per i tempi di cottura, regolatevi con il vostro elettrodomestico). 
Verificare la cottura con la prova stecchino e lasciar raffreddare la torta su una gratella per dolci.







37 commenti:

  1. Risposte
    1. Grazie mille, Gloria! Sei sempre tanto cara!

      Elimina
  2. Ho la tua stessa malinconia al pensiero che le pesche stanno per finire. Sto aspettando che il caldo afoso finisca per fare una pie con le pesche a cui sto pensando da due settimane, la DEVO fare! La tua torta ha un aspetto bellissimo... le torte rovesciate sono scenografiche di loro, poi usando la farina integrale hai creato davvero un bell'effetto... bona!! :D :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono d'accordo, Claudia. Corri a fare questa meravigliosa torta. Ed io provvederò ad annotarmi le indicazioni per prepararla as soon as possible! :)
      Grazie!!!

      Elimina
  3. Ohhh che buone le torte rovesciate.. Io fino ad oggi l'ho fatta di ananas, fragole e albicocche.. da provare la tua versione con le pesche prima che finiscano! Smack e buon w.e.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ananas? Mi stuzzica moltissimo l'idea, Claudia. Grazie per lo spunto!
      Un abbraccio e buon week-end anche a te!

      Elimina
  4. Immagino che bontà, siamo giusto al'ora di merenda... che buona una fettina !

    RispondiElimina
  5. bellissima, buonissima e poi..le foto...ne vogliamo parlare???? bravissima mia cara!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei generosissima, mia splendida Mimma! Grazie di cuore!!!

      Elimina
  6. wow che delizia....si vede che è soffice!!buona serata

    RispondiElimina
  7. effettivamente è una torta semplice, facile da fare e leggera, grazie del consiglio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te, caro Carmine! Un abbraccio e buon week-end!

      Elimina
  8. ma che buona...io quest'anno con le pesche solo tanta marmellata!!
    un abbraccio e felice week-end!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ed io, quest'anno, con mio grande rammarico, ho mancato. Pochissima confettura. Per cui, pensare alla tua meravigliosa di pesche, mi si stringe il cuore!
      Un caro abbraccio, Barbara e grazie!

      Elimina
  9. Cara Maria Grazia, la tua torta rovesciata alle pesche è sicuramente troppo buona e golosa, oltre ad avere un aspetto perfetto a dir poco e meravigliosamente invitante:)). Dalle foto si vede inoltre che presenta una consistenza sofficissima come piace a me:))immagino il suo profumo e la sua bontà:)) l'unica torta
    rovesciata che ho realizzato è all'ananas, vorrei provare anche la tua, mi è venuta
    un'acquolina incredibile:))bravissima come sempre, ti faccio i miei migliori complimenti:))
    un bacione e buon fine settimana:))
    Rosy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Proprio perfetta non è cara Rosy :)
      Tu sei dolcissima! La torta rovesciata all'ananas deve essere semplicemente sublime. Mi ripropongo di farla al più presto.
      Buon week-end, dolce amica e grazie di cuore!

      Elimina
  10. Solo con albumi ... buona, sana e leggera. Buon fine settimana anche a te

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie di cuore, cara Terry! Un bacio grande!!!

      Elimina
  11. UNA TORTA CON IL MIO FRUTTO PREFERITO????WOW!!!!COMPLIMENTI, CHE COLAZIONE DELIZIOSA!!!!BACI SABRY

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sempre troppo carina, Sabrina. Grazie mille!!!

      Elimina
  12. sembra fatta per me, adoro le torte rovesciate ! Buon we, un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io, Chiara! Da non dormirci la notte nell'attesa fremente della colazione del giorno dopo. E non sto affatto scherzando :)
      Un grande abbraccio e buon week-end anche a te!

      Elimina
  13. Una colazione da sogno.... Una vera coccola di dolcezza .... Con un dolce così la giornata inizia con un sorriso! Bravissima!!!
    Un caro abbraccio e felice domenica!
    Laura<3<3<3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille, carissima Laura! Un abbraccio grande e buona domenica sera!

      Elimina
  14. Golosa a colazione, deliziosa a merenda e perfetta come dopocena, insomma buonaaaaa sempre, bravissima!!!
    Bacioni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E, per qualcuno, valida anche come spuntino notturno :)
      Grazie di cuore, Ely. Sei carinissima!

      Elimina
  15. Pesche e mandorle le ho provate anch'io in un plumcake e so che sono un'accoppiata vincente. Immagino la bontà di questa torta sottosopra :)
    Un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Adoro i tuoi plumcakes, Daniela!!! Grazie mille! Un bacio grande anche a te!

      Elimina
  16. Mamma mia che bontà! Con i fichi o con le pesche dev'essere comunque irresistibile!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille, Andrea. sei sempre gentilissimo!

      Elimina
  17. Hai ragione Maria Grazia, what else? Perfetta :-)
    Ciao, a presto
    Silvia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, Silvia! Un abbraccio e buona serata!

      Elimina
  18. Una ricetta molto interessante. Il giusto sprint per la colazione mattutina. Poi il grano saraceno lo adoro, ricordi d'infanzia che ogni volta mi trasportano in valtellina :)

    RispondiElimina

Chiacchierare con voi è sempre una gioia.
Grazie per i pensieri ed il tempo che mi dedicate.
Mi dispiace, ma i commenti anonimi verranno eliminati.