venerdì 8 gennaio 2016

Giornata Nazionale della Polpetta. Il Calendario del Cibo Italiano celebra un mito.

Il Calendario del Cibo Italiano dedica la giornata di oggi alle mitiche, intramontabili ed irrinunciabili polpette. Che esse siano di carne, di pesce, di verdure, di legumi, di riciclo (e queste ultime danno spesso risultati eccellenti), l'imbarazzo della scelta mette davvero in difficoltà.
Indiscutibilmente sublimi, hanno una  realizzazione perlopiù facile e veloce. 
Così scriveva Pellegrino Artusi, nel 1881, ne La Scienza in Cucina e l'Arte di Mangiar Bene: 
" Non crediate che io abbia la pretensione d'insegnarvi a far le polpette. Questo è un piatto che tutti lo sanno fare cominciando dal ciuco, il quale fu forse il primo a darne il modello al genere umano. Intendo soltanto dirvi come esse si preparino da qualcuno con carne lessa avanzata; se poi le voleste fare più semplici o di carne cruda, non è necessario tanto condimento. tritate il lesso colla lunetta e tritate a parte una fetta di prosciutto grasso e magro per unirla al medesimo. Condite con parmigiano, sale e pepe, odore di spezie, uva passolina, pinoli, alcune cucchiaiate di pappa fatta con una midolla di pane cotta nel brodo o nel latte, legando il composto con un uovo o due a seconda della quantità..."
L'Ambasciatrice che oggi rende omaggio a questo mito imperituro della nostra cucina, è oggi Elena Castiglione, autrice del blog Chez Entity. Cliccando su questo link potrete leggere il suo splendido post.
Io do il mio contributo ripubblicando la ricetta di uno dei piatti per il quale, in famiglia, ci si affronta in un duello all'ultima polpetta.
E' una versione dal profumo intenso e deciso, attraverso la quale ho voluto rendere omaggio all'Alta Badia ed alle sue straordinarie montagne. Un luogo che da molti anni mi è entrato nel cuore e che considero ormai la mia casa.
Nell'impasto di queste polpette, infatti, sono presenti il tipico, profumatissimo speck ed una magnifica ricotta affumicata dal sapore intenso. 
Buon week-end!


Maria Grazia









Polpette Affumicate al Finocchietto



Ingredienti
(per 6 persone)

800 g di carne tritata di vitellone (Fassone piemontese)
70 g di speck Alto Adige IGP
30 g di ricotta affumicata di bufala
1 uovo intero grande
1/2 bicchiere di latte parzialmente scremato
1 cucchiaio da tavola di semi di finocchietto
600 ml passata di pomodoro biologica
10 g di sale
1 cucchiaino scarso di zucchero









In un largo tegame, scaldare la polpa di pomodoro ed unirvi un cucchiaino di sale ed uno scarso di zucchero per addolcire il sapore del pomodoro. 
In una ciotola introdurre la carne macinata, lo speck tritato il più finemente possibile, la ricotta affumicata grattata con una grattugia a fori grossi, il latte (per la quantità di quest'ultimo regolatevi, comunque,  a seconda della consistenza che volete dare alle polpette, vale a dire più morbida o più soda), l'uovo intero ed il sale. 
Aggiungere i semi di finocchietto ed amalgamare bene il composto. 
Formare le polpettine e, non appena la passata di pomodoro inizierà a sobbollire, unirle al sugo. Cuocere per circa 30/40 minuti.








26 commenti:

  1. I sapori affumicati mi piacciono molto...sono molto curiosa di queste polpette...tra l'altro amo i luoghi che ti hsn dato l'idea!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Laura, io chiamo quei luoghi "La mia Wonderland" ed ogni volta che devo lasciarli, nonostante i miei cinquant'anni, verso fiumi di lacrime. Grazie mille!

      Elimina
  2. Questa estate sono tornata in quei luoghi dopo tanti anni, meravigliosi! Finocchietto e speck nell'impasto, insieme alla ricotta affumicata danno profumo e sapore, mi incuriosiscono.

    RispondiElimina
  3. Le note affumicata aggiungono sempre una spinta in più ai piatti! Ottima ricetta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un sapore che amo moltissimo, Cristina. Grazie mille!

      Elimina
  4. Bellissima questa combinazione di affumicato con il finocchietto: saranno deliziose!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono due sapori che amo molto, Sabrina. Grazie mille e buon week-end!

      Elimina
  5. Cara Maria Grazia, mamma mia che belle queste polpettine, le sto mangiando con gli occhi!!!
    Ciao e buona giornata cara amica.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E chi resiste alle polpette, caro Tomaso? :)
      Grazie mille e buon fine settimana. Come sempre, caro amico, con un sorriso :)

      Elimina
  6. Ma dai! io da amante delle polpette non sapevo di una giornata a loro dedicata!!! Mi piace l'idea di mettere anche la ricotta affumiata e i semini di finocchietto nell'impasto!!!! smack e buon w.e.:-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' uno splendido progetto cui AIFB stava lavorando da tempo e che si è concretizzato il primo gennaio di quest'anno. Ogni giorno dedicato ad un prodotto o ad un piatto della Cucina Italiana. C'è di che sbizzarrirsi :) Grazie mille, Claudia! Mille baci a te e buon week-end!

      Elimina
  7. Le tue polpette sembrano deliziose!!!
    A presto,
    Ale
    http://www.golosedelizie.com/2016/01/torta-al-cioccolato-con-crema-alla.html

    RispondiElimina
  8. MG sono deliziose! Ma quante ne sto vedendo di queste piccole golosità! Un bascione cara e buon we e buon 2016

    RispondiElimina
  9. MOLTO PARTICOLARI CARA MA DELIZIOSE!!!!BUON ANNO!!!BACI SABRY

    RispondiElimina
  10. Carissima Maria Grazia ti faccio i miei migliori complimenti per queste sfiziosissime polpette,originali e sicuramente buonissime:la presenza dei semi di finocchio e dello speck mi ispira troppo e anche la ricotta affumicata:))bravissima come sempre e grazie mille per la splendida ricetta:)).
    Un bacione:))
    Rosy

    RispondiElimina
  11. Bellissima l'espressione duello all'ultima polpetta :-)
    Effettivamente sono così invitanti che vale la pena combattere :-)

    RispondiElimina
  12. Le devo assolutamente provare!! Ricotta e speck, li adoro! Presto scopiazzerò spudoratamente anche la tua bella proposta! Complimenti e grazie anche a te per la partecipazione!

    RispondiElimina
  13. Sono intramontabile proprio perché sono buonissime e non si può fare a meno di prepararle. Così succose, vien voglia di fare anche la scarpetta !

    RispondiElimina
  14. ilprimo merito di questo calendario è che finalmente associo le facce e i nomi ai blog. Mica l'avevo capito che tu fossi La Mary Grace degli esperimenti! il secondo è che una ricetta cosi mi riconcilia con le polpette di carne:ho pure scritto la lista della spesa. Ora devo solo trovare la fassona, la ricotta affumicata di bufala e lo speck, qui all'Equatore :-) Ma guai a non provarci, per un piatto così. Bravissima!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E sì, sono io quella pazza scatenata, Alessandra :D
      Scherzi a parte, questa iniziativa, oltre a celebrare il nostro incomparabile patrimonio culinario, a farci conoscere la storia dei piatti italiani, si sta rivelando un meraviglioso "collante" tra food blogger.
      Spero riuscirai nell'impresa non semplice di reperire gli ingredienti per queste polpette. Nel caso non ci riuscissi, ti aspetto nella nostra Genova per un profumato piatto da condividere insieme. Un abbraccio e grazie ancora per tutto!

      Elimina
  15. Le tue polpette hanno proprio un aspetto invitante, bravissima MariG e felice we <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille, dolce Consu. Buon fine settimana anche a te! <3

      Elimina
  16. ingredienti sfiziosi per delle polpette da urlo, buona domenica, un bacione !

    RispondiElimina
  17. mi paice molto l'aggiunta del finocchietto da un contributo in più

    RispondiElimina

Chiacchierare con voi è sempre una gioia.
Grazie per i pensieri ed il tempo che mi dedicate.
Mi dispiace, ma i commenti anonimi verranno eliminati.