mercoledì 8 maggio 2013

I Fritti della Nonna. La ricetta di famiglia del Læte Brusco

Lo so, avevo promesso che avrei iniziato la settimana con un regime alimentare sano e leggero.
Ma ieri sera, mentre riflettevo sul menu del pranzo di oggi, mi sono improvvisamente tornati alla mente quelli che a casa nostra venivano chiamati semplicemente Fritti, una stuzzicheria che la mia nonna paterna preparava molto spesso durante le lunghe, spensierate estati che  trascorrevo in campagna.
La preziosa ricetta di famiglia è quella del Læte Brusco, una preparazione ligure forse meno nota rispetto ad altre, una sorta di versione salata del Latte Dolce Fritto (laete döçe frïto), tipico piatto della tradizione incluso nel ricco e sublime Fritto Misto alla Genovese.















I Fritti della Nonna 
(Læte Brusco)



Ingredienti

500 ml di latte parzialmente scremato
3 cucchiai colmi di farina
1 uovo e un tuorlo
due cucchiai di olio extravergine di oliva 
prezzemolo freschissimo tritato
pangrattato
sale


In un tegame dal fondo antiaderente, far soffriggere il prezzemolo tritato in un cucchiaio d'olio extravergine di oliva.
Togliere la pentola dal fuoco, versarvi tre cucchiai colmi di farina, unire il latte e miscelare bene.

Riprendere la cottura e mescolare con una frusta a mano.
Cuocere per dieci minuti dall'ebollizione continuando a mescolare (la consistenza del composto sarà quella una besciamella molto densa).

A fuoco spento, incorporare al composto un tuorlo d'uovo.
Versare l'impasto su un piatto largo leggermente unto e livellarlo con una spatola in silicone inumidita. Far raffreddare.

Tagliare il composto a quadratini o a rombi, passarli nell'uovo sbattuto insieme all'albume rimasto, nel pangrattato e friggere in olio extravergine di oliva.

Servire come finger food per l'aperitivo o come sostanzioso secondo piatto.


Nota

Il composto dal quale si ricaveranno i quadrotti si può preparare il giorno prima. Andrà poi conservato in frigorifero coperto da un foglio di pellicola da cucina.


3 commenti:

  1. Bello!! Il latte dolce fritto!!
    La mia nonna me lo faceva spesso!!
    E' squisito!!
    Ciaoo!!

    RispondiElimina
  2. Questa versione salata, come quella dolce, è pericolosissima! Uno tira l'altro!!!
    Grazie infinite, Silvia e a presto

    RispondiElimina
  3. che ricetta preziosa davvero!!!!!

    RispondiElimina

Chiacchierare con voi è sempre una gioia.
Grazie per i pensieri ed il tempo che mi dedicate.
I commenti anonimi verranno pubblicati solo se firmati.