mercoledì 10 febbraio 2016

Natalini (o Maccheroni di Natale) al forno con Ragù di Carne e Besciamella Leggera. Quei giorni senza fretta.

Ogni tanto mi concedo qualche giorno senza fretta. Relax completo.
Ogni tanto, dicevo. Ma a pensarci bene, succede raramente.
Anche perché, come per molti di voi, cucinare è per me attività foriera di pace e quiete. Insomma, la mia personalissima seduta di yoga quotidiana. Ed è così che la definizione relax completo prende un'accezione del tutto diversa.
E se l'ispirazione per nuovi esperimenti non arriva, ci sono sempre i grandi, straordinari classici della tradizione. Tra i miei preferiti, la pasta al forno che, in una giornata come quella di domenica, caratterizzata da una tempesta di vento e pioggia di rara impetuosità, non ha esitato a rinfrancare animo e palato.
Il formato di pasta che ho utilizzato per il mio succulento pranzo domenicale, è tipico della tradizione ligure natalizia. Sono i Natalini, Maccheroni di Natale.
Oltre i confini regionali, è praticamente impossibile reperire questa pasta dalla superficie particolarmente liscia e dorata, di forma piuttosto lunga e tagliata obliquamente alle estremità.
I Pastifici Artigianali liguri che li producono sono rimasti un paio. Tra questi, il Molino e Pastificio Moisello di Ceranesi
Il piatto della tradizione vuole i Maccheroni di Natale lessati in brodo di cappone e manzo o in quello della Cima Ripiena. Al brodo possono essere unite alcune foglie di cavolo verza e beneaugurali bocconcini di salsiccia a simboleggiare le palanche, ovvero il denaro.
La carne bianca lessata viene poi gustata come secondo piatto, accompagnata da mostarda di Cremona e la carne rossa viene riutilizzata come farcia per i ravioli, protagonisti del pranzo di Santo Stefano. 
I Natalini sono ottimi gustati asciutti. Gratinati al forno, appunto, oppure conditi con il nostro profumatissimo pesto o con il classico Toccu, il saporito sugo di carne alla Genovese.
Dopo questo breve balzo all'indietro dal sapore natalizio, non posso che invitarvi a sedere a tavola :)

A presto!

Maria Grazia











 Maccheroni di Natale al forno con Ragù di Carne e Besciamella Leggera



Ingredienti

300 g di Maccheroni di Natale Molino e Pastificio Moisello
400 g di carne macinata di vitellone magra
1 carota
1 gambo di sedano
1 piccolo scalogno
vino bianco secco
400 ml passata di pomodoro Verace Cirio
sale
2 cucchiai di olio extravergine di oliva
una manciata di pecorino Fiore sardo DOP grattugiato



La besciamella leggera

900 ml latte parzialmente scremato senza lattosio + 60 ml per il roux
60 g di farina di riso impalpabile biologica
sale








Il sugo di carne


Rosolare in due cucchiai d'olio lo scalogno tagliato a fettine sottilissime, la carota ed il gambo di sedano tagliati a cubetti. Unire la carne tritata, schiacciarla bene per sgranarla e farla colorire bene. Aggiungere mezzo bicchiere di vino bianco, farlo evaporare, unire la passata di pomodoro e salare. Cuocere per 50 minuti a fuoco medio.


La besciamella: 

Scaldare il latte in una casseruola e nel frattempo preparare il roux sciogliendo la farina in 60 ml di latte. Aggiungere il latte caldo, salare e, una volta portata la besciamella ad ebollizione, spegnere il fuoco. 


Mentre si prepara la besciamella, portare ad ebollizione l'acqua di cottura per la pasta. Calare i maccheroni, salare e farli sbollentare per qualche secondo. Scolare la pasta e fermare la cottura con poca acqua fredda. Velare il fondo di una pirofila con poco latte, stendere delicatamente uno strato di maccheroni, coprirli uniformemente con la besciamella ed uno strato di ragù. Continuare fino ad esaurimento degli ingredienti, terminando comunque con uno strato di sugo di carne ed una spolveratina abbondante di pecorino Fiore Sardo DOP grattugiato.
Cuocere in forno preriscaldato a 190° per circa 25/30 minuti o fino a che la superficie della pasta non sarà ben gratinata (eventualmente utilizzare la funzione grill per un paio di minuti).


28 commenti:

  1. che piatto strepitoso,adoro la pasta al forno ,e' un piatto domenicale molto gradito a casa mia!!!Baci Sabry

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un piatto domenicale da concedersi anche durante la settimana :)
      Grazie mille, sabrina!

      Elimina
  2. Non c'è niente di più confortante, in questi giorni grigi, di una bella pasta gratinata così!
    Brava Mary Grace!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono assolutamente d'accordo, cara Natascia!
      Grazie mille e buona serata!

      Elimina
  3. Cara Maria Grazia, vedendo questo bel piatto, e sapere che cosa ce dentro, mi è venuta una fame da lupo!!!
    È sempre un piacere vedere le tue belle e buone ricette.
    Ciao e buona serata cara amica, con un sorriso.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E per me è sempre un piacere immenso avere la tua approvazione, caro Tomaso.
      Un grande abbraccio e buona serata!

      Elimina
  4. ciao,ed hai ragione con queste giornate così ventose un salto all'indietro a questi piatti non nuoce alla salute...prendo una forchetta...e forse anche la nave e arrivo...brava!!!
    ho iniziato una nuova avventura,problemi con il vecchio blog,se ti va passa www.puntoeacapo2016.wordpress.con
    katia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sarebbe un piacere averti ospite, cara Katia!
      Passerò sicuramente a trovarti per condividere con te il piacere dell'inizio di questa nuova avventura.
      Un abbraccio e grazie infinite!

      Elimina
  5. Gustosa! Poi io adoro la pasta al forno :)
    Un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, Daniela! Sei gentilissima! Mille baci a te e buona giornata.

      Elimina
  6. Un piatto favolosa, chi non mangerebbe uno così anche per il pranzo, io sì, troppo buono !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Magari anche un piccolo strappo alla regola per cena, Claudia :)
      Grazie!!!

      Elimina
    2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
  7. Posso sentire il profumo da qui ;-)
    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non avevo dubbi, Manu! :)
      Grazie mille!

      Elimina
  8. Che piatto meraviglioso e invitantissimo,mi ispira e mi piace troppo e mi fa venire un'acquolina incredibile:))la pasta al forno realizzata con questo formato è sicuramente speciale e di una bontà unica,bravissima come sempre Maria Grazia:))
    Un bacione:))
    Rosy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un classico intramontabile, Rosy. Il formato di pasta, come avrai letto, è tipicamente ligure e non così facile da reperire.
      Un abbraccio grandissimo e grazie di cuore!

      Elimina
  9. Questi sono i piatti che piacciono tanto a me. Bello quel formato di pasta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un formato tradizionale ligure davvero molto particolare ed in un classico della nostra Cucina, assolutamente perfetto. Grazie mille, Francesca!

      Elimina
  10. Mmmmmm, uno dei miei piatti preferiti!!!!

    RispondiElimina
  11. Ne vado pazza anche io, Francesca :)
    Grazie mille e buona serata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bellissimo questo formato di pasta, per un piatto molto appetitoso, brava!!!!

      Elimina
    2. Grazie a te, davvero, Simona. Buon week-end!

      Elimina
  12. comfort food perfetto, segno la ricetta, un abbraccio grande !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un classico intramontabile, Chiara. Un grandissimo abbraccio a te e grazie!

      Elimina
  13. Che capolavoro amica mia :) Qui c'è davvero da leccarsi i baffi, immagino che profumino si sia sprigionato in cucina durante la cottura!

    RispondiElimina
  14. Adoro la pasta al forno!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Siamo in due, Mila. Ma ho idea che il numero degli estimatori della Pasta al Forno sia piuttosto elevato:)
      Grazie infinite!

      Elimina

Chiacchierare con voi è sempre una gioia.
Grazie per i pensieri ed il tempo che mi dedicate.
Mi dispiace, ma i commenti anonimi verranno eliminati.