venerdì 22 marzo 2013

Spezzatino con Carciofi e Patate. Sire, i miei rispetti. Re Carciofo ed il matrimonio perfetto.

La stagione dei carciofi sta volgendo ormai al termine ed era da qualche settimana che non li acquistavo.
Dire che li adoro mi parrebbe riduttivo. Diciamo che ho per loro una vera e propria venerazione.
Mi piace cucinarli in tutti i modi e gustare il loro sapore, capace di esaltare ogni tipo di pietanza.
Oggi annoto sul mio ricettario virtuale una ricetta della tradizione genovese, lo Spezzatino con Carciofi e Patate.
In questa preparazione, il gusto intenso dei carciofi e si sposa benissimo con quello della carne e con le patate. Insomma, un matrimonio perfetto. 
Ho praticamente capovolto casa alla ricerca dei miei ricettari della Tradizione (saltati fuori nella mattinata di oggi, quando ormai avevo già risolto il problema), poi quando avevo perso ogni speranza, mi è venuta in aiuto, come spesso accade, la rete.
Ho potuto così far riferimento alla gustosissima ricetta di Paola del blog Primo, non sprecare.
Nella ricetta della tradizione viene utilizzata carne di vitello, ma a Casa MG lo spezzatino viene rigorosamente preparato con carne di vitellone.



Il Carciofo

Nelle sue infinite varietà, è un vero e proprio toccasana per la salute. 
Ricco di minerali elementari quali calcio, fosforo e potassio e di vitamine, è povero di grassi e ricco di fibre.
Utile per abbassare il livello di colesterolo cattivo (LDL), è preziosissimo per il fegato e, in caso di diabete, tiene sotto controllo i valori dello zucchero nel sangue. Inoltre, grazie alla presenza degli acidi fenolici, il carciofo svolge un'azione antiossidante, combattendo, insieme alla vitamina A i radicali liberi. Possiede inoltre un'importante funzione depurativa.
Nonostante le sue straordinarie proprietà benefiche, il consumo di carciofi è sconsigliato a chi soffre di calcoli biliari ed alle donne in fase di allattamento, in quanto pregiudicherebbe la secrezione lattea.
(fonte Benessere360)









Spezzatino con Carciofi e Patate 
(la ricetta di riferimento è qui)



Ingredienti

600 gr. carne di vitellone tagliata a spezzatino e non troppo magra *
(la ricetta della tradizione è preparata con carne di vitello)
4 patate grosse di Celle Ligure
5 carciofi di Albenga
1 grosso scalogno
aglio e prezzemolo tritati 
4 cucchiai di olio extravergine di oliva
1 bicchiere di vino bianco secco
farina
sale

* Io ho scelto il taglio gallinella (o pesce), ma è perfetto anche il girello di spalla.










Scaldate l’olio e fate soffriggere dolcemente lo scalogno tagliato a fettine sottilissime, eventualmente aggiungendo un pochino d'acqua.

Infarinate la carne, aggiungetela al soffritto e rimescolate bene. Lasciatela andare un pochino, il tempo di preparare il trito di aglio e prezzemolo. Aggiungetelo alla carne, salate e rimescolate ancora per distribuirlo bene, e bagnate con un bicchiere di vino bianco secco.

Mentre il vino evapora (la fiamma dovrà essere sempre bassa e se dovesse asciugare troppo unite un po’ d’acqua), pulite le patate e tagliatele a tocchetti grandi più o meno come i pezzi di carne.

Mettete i tocchetti di patate in una ciotola d’acqua, così che perdano un pochino di amido, quindi aggiungeteli allo spezzatino di carne. Pulite i carciofi, tagliateli a quarti tuffandoli in una ciotola di acqua con mezzo limone spremuto.

Unite i carciofi e le patate allo spezzatino.
Da questo momento, cuocere circa tre quarti d’ora, sempre a fiamma bassa. I carciofi dovranno diventare tenerissimi, le patate dovranno quasi sfaldarsi, creando così una sorta di gustosissima cremina.

Semplicemente sublime!

Nessun commento:

Posta un commento

Chiacchierare con voi è sempre una gioia.
Grazie per i pensieri ed il tempo che mi dedicate.
Mi dispiace, ma i commenti anonimi verranno eliminati.