lunedì 23 gennaio 2023

Gnocchi di Ricotta alla Curcuma con Tonno Scottato e Briciole di Pane ai Cereali con Acciughe del Cantabrico

Ormai la utilizzo spessissimo. Manca solo che la metta nel caffè. Non è da molto che la curcuma è entrata nella mia cucina, ma mi ha davvero conquistata. Le sue proprietà antinfiammatorie sono davvero preziose, il suo sapore intenso è gradevolissimo. Spezzatini, primi piatti e focacce acquisiscono una nota nuova e molto profumata. Qualche settimana fa, in occasione di un pranzo speciale, l’ho utilizzata nell’impasto degli Gnocchetti di Ricotta, diventati da tempo il mio jolly quando ho poco tempo per cucinare un piatto elaborato ma tutta l’intenzione di preparare una portata sfiziosa. Un condimento altrettanto semplice da realizzare ma molto sfizioso fa il resto e posso dedicarmi con più calma ad altre mansioni.

A presto!

Maria Grazia 





Gnocchi di Ricotta



Il Tonno, Re del mare e della tavola
I nostri mari ospitano vari tipi di tonno. Il tonno rosso è la qualità più pregiata e ricercata. Le sue dimensioni sono degne di nota: può arrivare a pesare 600 kg. Tra tutte le tipologie, rappresenta quella più a rischio di estinzione ed è presente anche nell’Oceano Pacifico e in quello Atlantico. In Giappone la richiesta è molto alta in quanto il tonno è un ingrediente basilare della cucina locale. L’Alalunga, o Tonno Bianco, vive nelle acque del Mediterraneo ma è molto più facile trovarlo in quelle dell’Oceano Pacifico. Le sue pinne pettorali sono particolarmente lunghe, da qui il suo nome. La carne è bianca con tonalità rosate, più magra rispetto ad altre tipologie di tonno e le sue dimensioni sono minori rispetto a quelle del tonno rosso. 
Il tonno a pinne gialle, sebbene non sia altrettanto pregiato, viene spesso confuso, e talvolta spacciato,  per il tonno Alalunga. Questo perché il colore della carne è molto simile. Il tonno a pinne gialle è il più utilizzato dall’industria per la conservazione del tonno, in scatola o in vetro. Anche il tonnetto striato è largamente utilizzato per il l’inscatolamento. Meno pregiato e più economico delle altre tipologie di tonno, ha una carne tenera e dal color rosato. In Italia, la zona di pesca è prevalentemente quella al largo delle coste della Sicilia.

(altre informazioni su Informacibo.it )



Gnocchetti di Ricotta alla Curcuma con Tonno Scottato
 e Briciole di Pane ai Cerali con Acciughe del Cantabrico 


Ingredienti
(per 3 persone)

250 g di ricotta sarda *
150 g di farina 1 macinata a pietra **
1 cucchiaino e mezzo di curcuma
1 cucchiaio abbondante di Parmigiano Reggiano 32 mesi
latte
sale

*  
Quella sarda è un tipo di ricotta piuttosto soda e non acquosa. In caso contrario, è bene sgocciolare la    ricotta con cura.

** 
Aggiungere la farina un po’ alla volta: potrebbe non essere necessaria tutta la quantità 


Per il condimento

2 fettine di tonno fresco del peso totale di circa 260 g
2 fette di pane ai cereali e fiocchi d’avena 
2 grossi filetti di acciuga del Cantabrico 
origano secco
a piacere, Olive Taggiasche denocciolate e tagliate a fettine
olio extravergine d’oliva della Riviera Ligure 


Gli Gnocchetti di Ricotta

In una ciotola capiente, inserire la ricotta e schiacciarla con una forchetta. Unire il Parmigiano Reggiano, la curcuma, un pizzico di sale ed amalgamare gli ingredienti fino ad ottenere una consistenza cremosa.

Aggiungere la farina un po’ alla volta, fino al momento in cui l’impasto arriverà ad avere la giusta consistenza. Eventualmente, unire anche qualche goccia di latte.

Spolverare il piano di lavoro con un po’ di farina e dividere l’impasto in più pezzi. Dare forma a dei cordoncini e tagliarli con un coltello a lama liscia in modo da ottenere degli gnocchetti larghi un centimetro abbondante.

Disporre gli gnocchi su un vassoio leggermente infarinato e dedicarsi alla preparazione del condimento.


Il condimento

Tagliare le fette di tonno a piccoli cubetti e farli scottare per poco più di un minuto in un tegame dal fondo antiaderente leggermente unto con olio extravergine d’oliva.

Tritare grossolanamente il pane ai cereali e farlo tostare in una padella dal fondo antiaderente, unendo i due filetti di acciuga del Cantabrico. Una volta sciolte le alici, spegnere il fuoco ed unire, a piacere, le olive taggiasche tagliate a fettine. Spolverare con l’origano.

Cuocere gli gnocchetti di ricotta in acqua bollente salata, scolarli una volta venuti a galla e trasferirli nel tegame del tonno. Amalgamare con cura e distribuire gli Gnocchetti di Ricotta alla Curcuma nei singoli piatti e distribuire su ogni porzione le Briciole di Pane ai Cereali con Acciughe del Cantabrico.






7 commenti:

  1. I prefer bluefin tuna because of lower mercury, but I must admit that white albacore tuna tastes really great. This looks light, yet very flavourful and tasty.

    RispondiElimina
  2. Che delizia questi gnocchi!! Una mia collega mi ha decantato le lodi degli gnocchi alla ricotta per cui il seme della curiosità per questo tipo di primo piatto è già instillato dentro di me. Dovrò assolutamente provare la tua proposta.
    Un grande abbraccio

    RispondiElimina
  3. Veramente da leccarsii baffi, unica cosa non mi piace il tonno e quindi sperando di non modficare troppo pterò per il pesce spada. Buona giornata un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il pesce spada è perfetto, Edvige. Grazie e un abbraccio grande a te.

      Elimina
  4. Un delizioso piatto, molto raffinato!!!

    RispondiElimina

Chiacchierare con voi è sempre una gioia.
Grazie per i pensieri ed il tempo che mi dedicate.
I commenti provenienti da utenti anonimi verranno pubblicati solo se firmati.