martedì 18 giugno 2013

Alici Marinate (o all'Ammiraglia). Il Vecchio Saggio e Il Mangiar Sano.

Il pranzo di oggi non poteva essere più consono alla considerevole temperatura esterna.
Dopo una piccola porzione di insalata di riso, un bel piatto di semplici, saporite e liguri alici marinate (piatto ligure di norma servito come antipasto).
Sostanzioso il primo piatto, leggero, semplice e ricco di Omega 3 il secondo. Amo il pesce marinato che, con qualche semplice accortezza, si può consumare in tutta tranquillità.
Una preparazione che un Vecchio Saggio di mia conoscenza definirebbe Medicinale. Peccato, però, che gli alimenti che così definisce siano proprio quelli che non lo sono per nulla.
E ai quali, per sopraggiunti" limiti di età" e a causa di qualche intolleranza, non si rassegna al fatto di dover rinunciare.


Le Alici (o Acciughe)

Le Alici fanno parte della famiglia dei Pesci Azzurri di piccole dimensioni, caratterizzati da una lunghezza compresa tra i 10 ed i 20 cm.
Si riproducono da aprile e novembre, con un picco notevole tra luglio e agosto.
Cento grammi di acciughe danno circa 130 kcal, con una presenza di proteine di circa venti grammi. Il contenuto di grassi è di circa 5 grammi, con poco più di un grammo di saturi.
La quantità di grassi monoinsaturi, i pregiatissimi Omega 3, si aggira intorno ai due grammi.
I grassi mono e polinsaturi sono fondamentali nella prevenzione delle malattie cardiovascolari. Alcuni studi mettono in rilievo l'importanza di questi grassi anche relativamente al ruolo protettivo  della osteoporosi
Notevole la presenza di vitamine del gruppo B e vitamina E. Il contenuto di selenio è pari al 50% della dose giornaliera. Degna di nota la presenza di ferro, potassio, fosforo, calcio, zinco.
Il consumo di alici non ha controindicazioni, salvo non essere indicato per chi soffre di gotta o per chi ha un eccesso di acidi urici nel sangue. Gli ipertesi dovrebbero evitare il consumo delle alici sotto sale per l'elevato contenuto di sodio che ne impregna le carni.
Da non dimenticare il rischio Anisakis, parassita che può essere eliminato con la cottura o il congelamento al di sotto dei -20°C.
La presenza dei parassiti nelle alici pescate nel Mediterraneo è molto bassa ed il rischio modesto, ma è comunque bene fare attenzione.

(queste ed altre preziose informazioni a questo link)







Acciughe all'Ammiraglia




Alici Marinate (o all'Ammiraglia)



Ingredienti

500/600 g di alici freschissime luogo di pesca: Mar Ligure)
5 limoni bio
2 cucchiai di olio extra vergine di oliva della Riviera Ligure
origano









Pulizia delle alici e conservazione


Eliminare la testa, le viscere e la lisca delle alici .
Sciacquarle bene, asciugarle molto delicatamente con carta da cucina e riporle ordinatamente in un tapper basso e largo. Conservare in freezer per almeno una settimana al fine di scongiurare il rischio Anisakis, parassita che può essere presente nel pesce crudo o poco cotto.


Procedimento


Far scongelare le alici. Asciugarle delicatamente con carta da cucina, riporle in un largo piatto da portata e ricoprile con il succo dei limoni.
Lasciare riposare in frigo, coperte, per almeno 8 ore. Trascorso il tempo di marinatura, eliminare il liquido. Emulsionare l'origano con l'olio extravergine di oliva ed un pizzico di sale.
Disporre a raggiera le alici nei singoli piatti ed irrorarle con la marinata preparata.
Lasciare al fresco per circa un'ora e servire.


~

Nota

Le acciughe più indicate per questa preparazione sono quelle pescate nel Mar Ligure perché di media dimensione (né troppo piccole, né troppo grosse).
Questo antico piatto marinaro prendeva originariamente il nome di Anciöe crùe a l'agro (Acciughe Crude all'Agro).
La ricetta della tradizione prevede l'immersione delle alici nell'aceto bianco (che io non sono solita utilizzare), procedimento nato con il preciso scopo di prolungare la conservazione del pesce.




16 commenti:

  1. grazie per essere passata a trovarmi e in bocca al lupo per il blog. Le alici marinate sono ottime, lo so bene!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te per la visita, Giulia. Sarà un vero piacere seguirti! Sì, mi piacciono tantissimo. E' un lavoraccio prepararle ma ne vale la pena.
      A presto!

      Elimina
  2. Questo piattino piacerebbe molto a mio papà!! Grazie!! :))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te, Roberta! Specie d'estate non mangerei altro!
      Un abbraccio.

      Elimina
  3. In questo modo si possono gustare in tutta sicurezza ^_^
    Ottime, le adoro!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La preparazione richiede un po' di tempo ma ne vale la pena. Anni fa (e per fortuna)l'ho visto dal vivo Mr. Anisakis, proprio mentre stavo pulendo le alici!!

      Elimina
  4. Buonissime, hai ragione con questo caldo ci vogliono proprio questi piatti, baci :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, Rosalba! E fa proprio tanto caldo!!!
      Buon pomeriggio!

      Elimina
  5. Non sono assolutamente capace a prepararle ma le adoro! Hanno un gusto che collego all'estate ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ogni volta che mi appresto a prepararle penso :"Ma che mi è saltato in mente di comprarle?". Poi, quando le mangio penso che ne sia valsa la pena!
      Un abbraccione e buon pomeriggio, Laura.

      Elimina
  6. Adoro il pesce azzurro, adoro le alici marinate ! Ma ultimamente le ho sempre preventivamente fritte appunto per paura del batterio che contengono ! Ma crude, marinate col limone o con l'aceto sono... ineguagliabili !
    Voglio riprovare a farle congelandole, come consigli tu... Grazie :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tra fritte e marinate è una bella lotta! Entrambe deliziose!
      Grazie infinite a te, Patrizia. Baci e a presto!

      Elimina
  7. Le abbiamo preparate una volta sola.. sono troppo buone!!! Sarei capace di mangiarmi una teglia intera!!! smackkk

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A chi lo dici!!! Mi sa che domani le ricompro e le ricongelo! :)
      Bacioni!

      Elimina
  8. bellissimo blog!!!!!brava maria :-)

    RispondiElimina

Chiacchierare con voi è sempre una gioia.
Grazie per i pensieri ed il tempo che mi dedicate.
Mi dispiace, ma i commenti anonimi verranno eliminati.