venerdì 13 marzo 2020

Torta Amaretti e Cacao al Moscato di Scanzo DOCG. Avvolgente dolcezza.

Non è semplice tornare a scrivere su queste pagine. In un momento così difficile, però, il mio appuntamento settimanale con voi riesce ad alleviare il senso di inquietudine che accompagna queste angoscianti giornate, che mai avremmo pensato di poter vivere.
Tra la lettura di un buon libro, una telefonata e le mansioni domestiche, compresi quei piccoli lavoretti in stand by da tanto tempo, questi giorni lasciano spazio anche all'elaborazione di nuove ricette
Tra gli ultimi esperimenti, spicca la Torta Amaretti e Cacao al Moscato di Scanzo DOCG, una delizia irresistibile che abbiamo, senza ritegno, divorato nell'arco di un pomeriggio.
Dalla consistenza morbida e quasi cremosa, è preparata con la Farina di Riso Ruggeri Laboratorio Italiano Farine, leggera, impalpabile e perfetta per realizzare questo dolce sofficissimo.

A presto!

Maria Grazia





Torta agli Amaretti

La Farina di Riso Ruggeri


Dai semi macinati della pianta dell'Oryza sativa, ovvero il Riso, si ottiene una farina più o meno bianca, fine e ricca di amidi, la Farina di Riso.
Ideale per panature, dolci e lievitati , la Farina di Riso può sostituire la farina di grano tenero in un regime alimentare gluten free.
Potete acquistare i prodotti Ruggeri sul sito dell'azienda, indicando lo speciale Codice Sconto 25RUGGERIFARINE19.



Il Moscato di Scanzo DOCG

Il Moscato di Scanzo DOCG è un moscato passito a bacca rossa ottenuto dal vitigno autoctono sito nel Comune di Scanzorosciate, in provincia di Bergamo.

La vendemmia si svolge tra la fine di settembre e la metà di ottobre. le uve meticolosamente selezionate, vengono poste in appassimento per un minimo di 21 giorni.
Il processo avviene posizionando in grappoli su graticci, oppure in apposite cassette in ambienti ventilati o termo-condizionati, in modo da controllarne l'evoluzione e per evitare la formazione di muffe.
Il Disciplinare di Produzione prevede che il Moscato di Scanzo DOCG, per almeno due anni rimanga in vasche di acciaio perché vengano affinate le sue qualità e venga successivamente conservato in bottiglia, in condizioni favorevoli e per diversi anni.
Le prime notizie scritte relative al Moscato di Scanzo risalgono al 1347 quando il letterario e giurista Alberico da Rosciate manifestò nel suo testamento il desiderio di lasciare in eredità una certa quantità di Moscato prodotto nel bergamasco. Il vino inizierà ad ottenere una certa notorietà a partire dal 1600 e presto fu considerato un vino esclusivo, molto apprezzato anche al di fuori dei confini orobici e nazionali.  Alla fine del diciottesimo secolo, il pittore bergamasco Giacomo Quarenghi, invitato alla Corte di Caterina II, fece dono del prezioso elisir all'Imperatrice di Russia che ne fu immediatamente conquistata.
Il Moscato di Scanzo ha ottenuto la DOCG nel 2009, la prima nella provincia di Bergamo e la quinta in Lombardia.
Io ho scoperto il meraviglioso mondo del Moscato di Scanzo, in occasione di un illuminante blind tasting, svoltosi presso l'Azienda Agricola Il Cipresso di Scanzorosciate nel febbraio del 2018.




Torta Amaretti e Cacao 
al Moscato di Scanzo DOCG


Ingredienti
(dosi per uno stampo a cerniera da 20 cm di diametro)

125 g di amaretti
1 cucchiaino abbondante di lievito per dolci
100 g di zucchero di canna a velo
2 cucchiai di cacao amaro in polvere
80 g di olio di semi di mais
2 uova grandi
50 ml di latte scremato
1 bicchierino di Moscato di Scanzo DOCG



Sgusciare le uova, separare i tuorli dagli albumi e trasferire i rossi d'uovo in una ciotola insieme allo zucchero a velo. Montare il composto fino ad ottenere una crema liscia e senza grumi.

Unire l'olio di semi a filo, continuando a montare, ed il latte scremato. Aggiungere il cacao amaro, il Moscato di Scanzo DOCG, la farina di riso, il lievito per dolci e gli amaretti sbriciolati.

Montare gli albumi a neve ferma ed incorporarli al composto con movimenti dal basso verso l'alto.

Imburrare ed infarinare lo stampo a cerniera e versarvi l'impasto. Livellare bene il composto e cuocere nel forno preriscaldato a 180° per 30 minuti. Verificare la cottura della Torta Amaretti e Cacao al Moscato di Scanzo usufruendo della classica prova stecchino.

Una volta sfornato il dolce, farlo raffreddare, trasferirlo in un piatto da portata e cospargerne la superficie con cacao in polvere.










9 commenti:

  1. Cara Mary, la torta non si vede ma la immagino, bella e buona.
    Ciao e buona  giornata con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carissimo Tomaso, l'immagine dovrebbe essere visibile. Ora mi pare tutto a posto e spero che tu possa gustarla anche con gli occhi. Grazie di cuore! Un abbraccio ed un sorriso!

      Elimina
  2. L'aspetto di questa torta la dice lunga sulla sua bontà!! ne assaggerei volentieri una fettina...anche io, come te, mi sento inquieta: qui la cosa è molto seria e i contagi sono molti...Chissà che tutto questo si risolva il prima possibile, permettendoci di riappropriarci della nostra vita fatta di piccole, splendide cose...nel frattempo di abbraccio

    RispondiElimina
  3. Anch'io ho trovato molta difficoltà a riaprire blogger ma è anche vero che ho bisogno di leggere qualcosa di diverso da quello che sta succedendo! I social sono ormai solo monotematici e con tante/troppo polemiche sterili, in tv sempre stessi servizi inutili..tanto l'unica cosa che dobbiamo sapere è che DOBBIAMO STARE A CASA! STOP, solo così si limiterà il contagio. Meglio svagarsi con la cucina e sperare che gli italiani mettano un po' di cervello ed imparino ad essere meno egoisti!
    Scusa MG per lo sfogo..tu continua a cucinare che io passo (virtualmente) ad assaggiare :-P

    RispondiElimina
  4. Carissima Consu, sono assolutamente d'accordo con te e non hai assolutamente motivo di scusarti. Anzi, ti ringrazio per le tue sagge parole. Non c'è altro modo per cercare di far sì che questo momento cosi difficile si risolva: seguire le regole. Speriamo davvero che anche chi continua a far finta di nulla se ne renda rapidamente conto. Ti abbraccio forte e mando un bacio grande al tuo Pulcino. Grazie!

    RispondiElimina
  5. Una coccola golosa è quello che ci vuole, ottimo dolce!

    RispondiElimina
  6. Un dolce molto raffinato che coniuga il sapore della mandorla con quella del moscato

    RispondiElimina
  7. Questa torta è davvero strepitosa! Ti avviso che sarà da me copiata al più presto!

    RispondiElimina

Chiacchierare con voi è sempre una gioia.
Grazie per i pensieri ed il tempo che mi dedicate.
Mi dispiace, i commenti anonimi verranno eliminati.