mercoledì 15 febbraio 2017

Ciambella Sofficissima alla Zucca e Mandorle. E l'effetto che fa.

Sofficissima non rende l'idea. Questa ciambella è una delle torte più avvolgenti, morbide e buone che abbia mai mangiato.
Semplicemente sublime.
Sulla scia di uno dei miei tormentoni di stagione, ovvero la zucca, mancava all'appello il capolavoro che trovai anni fa tra le ricette del blog La Cuoca Dentro, una deliziosa torta preparata tante volte e mai pubblicata.
Circa una settimana fa, complice una giornata di pioggia incessante, avevo stilato un dettagliato programmino culinario degno di una Bree Van De Camp in stato di grazia e nel quale era stata inclusa questa meraviglia.
In pié di pagina, troverete la foto frettolosamente scattata alla ciambella ancora integra, prima che un' orda di barbari ne facesse vergognosamente incetta.
A testimonianza dell'effetto che fa la Ciambella alla Zucca e Mandorle, ecco le immagini di ciò che ne rimase prima dell'incursione di cui sopra. Immagini sui toni del blu, un colore che mi trasmette molta serenità e pace. Ed in questi casi ne ho proprio bisogno :)

A presto!

Maria Grazia





Ciambella alla Zucca e Mandorle





Ciambella Sofficissima alla Zucca e Mandorle
(la ricetta di riferimento è qui)


Ingredienti

250 g di zucca mantovana (già privata di scorza, semi e filamenti)*
100 ml di olio di semi
100 ml di latte scremato senza lattosio
4 uova biologiche piccole
200 g di farina speciale per dolci macinata a pietra
120 g di mandorle pelate tritate finemente
1 bustina di lievito per dolci
2 fialette di essenza di mandorla
la scorza grattugiata di una piccola arancia 

* La zucca mantovana è la più adatta per la realizzazione di questa torta.
   La sua polpa è compatta ed asciutta.












Tagliare la zucca (cruda) a tocchetti e trasferirla nel boccale del mixer insieme al latte e all'olio di semi e ridurla in purea.
Separare i tuorli dagli albumi e montare questi ultimi a neve fermissima. 
Montare i rossi d'uovo insieme allo zucchero fino ad ottenere un composto spumoso. 
Unire la purea di zucca, l'essenza di mandorla e la scorza grattugiata dell'arancia ed amalgamare il composto con cura.
Miscelare le farine insieme al lievito e setacciarle poco alla volta sul composto, mescolando bene.
Unire le mandorle tritate finemente ed incorporare delicatamente gli albumi montati a neve, con movimenti dal basso verso l'alto.
Imburrare ed infarinare uno stampo per bundt cake del diametro di 20/24 cm. Versarvi il composto e livellare bene la superficie.
Introdurre lo stampo nel forno freddo e cuocere a 170° per circa 50 minuti.
A fine cottura, una volta spento il forno, aprire lo sportello lasciando una fessura di circa 5 cm e lasciar riposare la ciambella all'interno dell'elettrodomestico per circa 20 minuti.
Estrarre la torta e lasciarla raffreddare completamente su una gratella per dolci. 
Trasferirla su un piatto da portata o su una alzatina.
Prima di servirla, spolverizzarla con abbondante zucchero a velo.














mercoledì 8 febbraio 2017

Linguine con Crema di Zucca, Speck Croccante, e Ricotta Affumicata. Tormentoni, che passione!

Capita spesso che in cucina tenda ad essere monotematica. Ma solo un po', eh?
C'è il periodo Tutta Zucca, il momento Frutta Secca, quello (ricorrente e costante) della ricotta affumicata. E non parliamo del periodo immediatamente successivo al ritorno dalle vacanze estive in Alta Badia. Speck come se piovesse!
Oggi, i  miei tormentoni recenti e meno recenti, si sono dati appuntamento in un unico piatto. Ed è filato tutto liscio :)

A presto!


Maria Grazia





Linguine con Zucca e Speck




 Linguine con Crema di Zucca, Speck Croccante
 e Ricotta Affumicata



Ingredienti
(per due persone)

160 g di linguine
150 g di zucca mantovana 
(già privata di scorza, filamenti e semi)
50 g di speck Alto Adige IGP
una manciata di nocciole tostate Piemonte IGP
ricotta sarda affumicata di pecora
2 cucchiai di olio extravergine di oliva
1 piccolo scalogno
latte
sale






Portare ad ebollizione l'acqua per la cottura della pasta.
Nel frattempo, tagliare la zucca a dadini e, in un tegame dal fondo antiaderente e dai bordi alti, scaldare l'olio extravergine di oliva e rosolarvi lo scalogno tagliato a fettine sottilissime. Unire la zucca e cuocere fino a quando si sarà ammorbidita.
Tagliare lo speck a listarelle e farlo saltare per qualche secondo in un padellino dal fondo antiaderente e senza utilizzare grassi.
Unire un goccio di latte ed un cucchiaio dell'acqua di cottura della pasta alla zucca ammorbidita e frullare fino ad ottenere una crema morbida.
Scolare le linguine al dente e trasferirle nel tegame contenente il condimento a base di zucca. Mescolare bene e completare ogni porzione con lo speck croccante, le nocciole tritate grossolanamente ed una spolverata di ricotta affumicata grattata con una grattugia a fori grossi.