venerdì 3 aprile 2020

Ravioli di Branzino con Seppioline all'Acciuga e Pinoli Tostati. E a Casa, il Profumo del Mare.

In queste giornate che paiono infinite, ma che in realtà non lo sono, cerco di modellare le ore su questa sorta di nuovo spazio temporale e lo faccio cercando di essere il più produttiva possibile. 
In cucina, ad esempio, il tempo scorre veloce ed il senso di inquietudine si allevia. Trovo nuovi stimoli e apprendo nuovi trucchetti per sopperire alla carenza di alcuni ingredienti negli esercizi commerciali. 
Ad esempio, il lievito per dolci: ignoravo la possibilità di poterlo sostituire con una piccola dose di bicarbonato e succo di limone o aceto di mele. Soluzione preziosissima.
Tra le varie attività, la sistemazione anticipata del freezer dal quale ho attinto, poco prima che necessitasse di nuovi rifornimenti, ciò che restava della mia scorta di pasta fresca ripiena.
Fortunatamente, tra i due sacchetti rimasti, spiccavano i Ravioli di Branzino con Sfoglia al Nero di Seppia, una delle tante, gustosissime specialità del Pastificio Leonardi. Poco più in là, un sacchetto contenente circa 400 g di seppioline già pulite ha attirato la mia attenzione. 
Con questi e pochi altri semplici ingredienti, ieri ho preparato uno dei miei piatti preferiti, quelli che profumano di mare.

A presto!


Maria Grazia







Le ricette con i prodotti  del Pastificio Leonardi

Lasagne al Forno con Carciofo Violetto di Albenga al Pesto Genovese e Formaggio di Capra Delicato
Ravioli Speck e Ricotta con Burro alle Nocciole
Ravioli al Branzino con Sugo di Totanetti, Gamberi Rosa del Mar Ligure e Fagiolini
Gnocchi al Tartufo con Radicchio di Chioggia IGP e Lardo d'Arnad DOP
Tortelli Baccalà e Patate con Sugo di Acciughe, Capperi e Prescinsêua




Ravioli di Branzino con 
Seppioline all'Acciuga e Pinoli Tostati


Ingredienti
(per due persone)

350 g di Ravioli di Pesce con Sfoglia al Nero di Seppia Pastificio Leonardi
400 g di seppioline già pulite e decongelate
2 grosse acciughe salate 
prezzemolo fresco tritato
vino bianco secco
1 manciata di pinoli tostati
2 cucchiai di olio extravergine di oliva della Riviera Ligure



Dissalare le acciughe sciacquandole con cura e a lungo sotto l’acqua corrente per eliminare completamente il sale. 
Privarle della lisca centrale, asciugarle delicatamente tamponandole con carta da cucina e metterle da parte.

Asciugare delicatamente le seppioline tamponandole con carta da cucina, tagliarle sottilmente e, in un tegame dal fondo antiaderente, rosolarle in olio extravergine di oliva.

Sfumare con una spruzzata di vino bianco secco e proseguire la cottura per circa 15 minuti.

Unire le acciughe dissalate, aggiungere una manciata di prezzemolo fresco tritato, lasciar cuocere per pochi secondi.

Scolare i ravioli, condirli con il Sugo di Seppioline all'Acciuga, impiattare e completare ogni porzione con una manciata di pinoli precedentemente tostati in un padellino dal fondo antiaderente.


~



Il Pastificio Leonardi, con laboratorio e negozio in Piazza Giusti e box al Mercato Orientale di Genova, è il mio punto di riferimento quando non ho tempo di preparare la pasta fresca in casa.
L'attività nasce nel 1978 grazie a Nonna Lidia, emiliana trapiantata a Genova con una grande passione per la cucina e con un notevole talento nella realizzazione della pasta fresca.
Dal 1984 al Mercato Orientale, il Pastificio Leonardi continua la tradizione emiliana con la produzione di pasta all'uovo ed una grande varietà di prodotti tipicamente liguri affiancati da nuove, gustosissime idee dal laboratorio, come i Ravioli con Impasto al Radicchio e Ripieno di Speck e Ricotta, Tortelli con Impasto alle Noci e Ripieno di Gorgonzola e Noci,i gustosi Tortelli Baccalà e Patate. 
Stagionalità e utilizzo di ingredienti di prima qualità sono i punti fondamentali ed irrinunciabili del lavoro dei fratelli Leonardi, Taras e Loredana, che gestiscono rispettivamente i punti vendita di Piazza Giusti e quello del Mercato Orientale.










11 commenti:

  1. Ciao Maria Grazia!
    Tu non puoi immaginare quanto mi piacerebbe poter preparare questa delizia. Purtroppo qui da me, NESSUNO ama il pesce, a parte la sottoscritta. Non posso neanche pensare di cucinare pesce perchè non ne sopportano nemmeno l'odore. Posso venire a casa tua ad assaggiare queste prelibatezze?

    RispondiElimina
  2. Cara Mary, ma che raffinato piatto mi fai vedere, sicuro molto buono.
    Ciao e buona serata con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buona serata a te, carissimo Tomaso e grazie! Un affettuoso saluto ed un sorriso :)

      Elimina
  3. Anche io come te, carissima Maria Grazia, trovo nella cucina un valido alleato per alleviare l'inquietudine portata da questo periodo tanto pesante. A volte mi sembra un incubo. Il piatto, neanche a dirlo, è raffinato, sfizioso e golosissimo...sei veramente bravissima e fantasiosa: qualità che fanno di te una cuoca stupenda. Un abbraccio virtuale cara amica.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Davvero, cara Cristina. Non pare vero, a volte, che questa angoscia che pervade ogni giornata sia, invece, non faccia parte di un bruttissimo sogno.
      Grazie di cuore, amica mia. Un bacio grande

      Elimina
  4. che piatto magnifico O_O, complimenti un abbraccio <3

    RispondiElimina
  5. un gran ottimo primo piatto che unisce il buon sapore del pesce con la pasta

    RispondiElimina
  6. Un piatto perfetto per coccolarsi!

    RispondiElimina

Chiacchierare con voi è sempre una gioia.
Grazie per i pensieri ed il tempo che mi dedicate.
Mi dispiace, i commenti anonimi verranno eliminati.