lunedì 10 febbraio 2020

Capesante Gratinate con Pistacchi e Pinoli. Grandi classici...dimenticati!

Le Capesante Gratinate, ne sono consapevole, sono un antipasto forse più consono alle Festività conclusesi ormai più di un mese fa, ma nelle concitate fasi di stesura dei menu natalizi e delle relative note della spesa, ancora una volta avevo dimenticato di inserirle tra gli appetizers di pesce. Fortunatamente, come più volte vi ho accennato, in gennaio e febbraio si concentrano diversi compleanni e riunioni diventati ormai una piccola istituzione. Così, in un paio di queste occasioni, le Capesante Gratinate con Pinoli e Pistacchi hanno conosciuto il loro meritatissimo momento di gloria.
Infine, last but not least, l'imperdonabile assenza di questo classico intramontabile nella sezione del Taccuino di Casa MG dedicata alle entrées non poteva più essere tollerata.
Se avete piacere di dare un'occhiata, in calce al post troverete i link alle ricette con le capesante già presenti sul blog.

A presto!

Maria Grazia







Le Capesante

Conosciute anche come Conchiglie di San Giacomo, le Capesante sono presenti prevalentemente nel Mar Mediterraneo e pare abbiano iniziato a diffondersi dalle coste spagnole.
Il nome di questo mollusco bivalve, formato da due grandi conchiglie di color rosso aranciato, sembra derivare dall'uso che ne veniva fatto in epoca medioevale. Le valve, infatti, si usavano come strumento per versare l'acqua benedetta sul capo dei battezzandi. 
Le Capesante d'allevamento sono reperibili tutto l'anno, mentre quelle naturali vengono pescate in estate con reti a strascico.
In genere sono vendute ancora vive e, al momento dell'acquisto, devono avere le valve ben chiuse. In caso contrario, il mollusco potrebbe non essere commestibile.
Utilizzata prevalentemente per la preparazione di gustosi antipasti, la capasanta ha ottime proprietà nutritive. Mollusco piuttosto magro e ricco di Omega3, fornisce un ragguardevole apporto di vitamina A, calcio e sodio.



Capesante Gratinate 
con Pistacchi e Pinoli


Ingredienti
(per sei persone)

12 capesante
3 cucchiai di pistacchi
3 cucchiai di pinoli di Pisa
prezzemolo fresco
olio extravergine di oliva della Riviera Ligure
sale



Aprire le capesante inserendo un piccolo coltello tra le valve. Farlo scorrere all'interno del guscio che contiene il mollusco, estrarlo insieme al corallo color arancio e lavare entrambi con cura.

Sciacquare ed asciugare con cura le valve concave, trasferirle su una teglia con il fondo ricoperto di carta da forno ed adagiarvi il mollusco ed il corallo arancione.

Tritare insieme pistacchi e pinoli, il prezzemolo fresco precedentemente lavato ed asciugato. Unire un filo di olio extravergine di oliva, salare e mescolare il trito.

Distribuire il composto sui molluschi. 

Cuocere in forno preriscaldato a 190° per un quarto d'ora circa. Servire le Capesante Gratinate con Pistacchi e Pinoli calde.



Capesante. le mie ricette






8 commenti:

  1. Cara Maria Grazia, guardandole mi sono fatto l'idea del buon sapore.
    Ciao e buona settimana con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie,Tomaso! Buona settimana a te, con un gioioso sorriso :)

      Elimina
  2. Bisognerebbe rispolverare i classici, troppe destrutturazioni negli ultimi anni hanno ucciso il gusto

    RispondiElimina
  3. Un'antipasto sempre molto raffinato!

    RispondiElimina
  4. Mio marito adora le capesante o conchiglie di Saint Jacques, a me invece non piacciono. Ma per farlo contento per Natale lui ha sempre il suo piatto di capesante è diventato il suo must natalizio. Prendo nota di queste gratinate le farò per lui a Natale.... ce ne vuole di tempo :). Grazie e buona serata.

    RispondiElimina
  5. Non ho mai mangiato questo piatto e ti garantisco che mi mettono una certa acquolina ^_^ Santo taccuino!

    RispondiElimina

Chiacchierare con voi è sempre una gioia.
Grazie per i pensieri ed il tempo che mi dedicate.
Mi dispiace, i commenti anonimi verranno eliminati.