lunedì 10 maggio 2021

Fusilli con Carciofi e Burrata al Profumo di Limone. Fino all'ultimo carciofo

Fino a quando i carciofi faranno bella mostra di sé sui banchi di fiducia del mercato, non avrò esitazioni nel farne incetta. La disponibilità si sta esaurendo ed io sto approfittando di questo ultimo, prezioso periodo.
Morbide e cremose vellutate, spezzatini , frittate o polpettoni e torte salate della tradizione esaltano la bontà di questo gustoso fiore ed io non mi sto davvero risparmiando.
Uno degli ultimi piatti  in cui Re Carciofo mi ha confermato ancora una volta la sua prepotente bontà, è quello che gusto oggi insieme a voi. Una preparazione semplice, veloce da realizzare e buonissima che spero incontri i vostri gusti.

A presto!

Maria Grazia







Re Carciofo

Il carciofo, in realtà, è un fiore ancora in bocciolo e fa parte della famiglia delle Composite. Intorno al XVI secolo fu importato dall'Oriente ed arrivò in Sicilia, successivamente in Francia ed in Inghilterra.
Ne furono profondi estimatori i nobili del Rinascimento. Si narra che Caterina de' Medici ne fosse particolarmente ghiotta e così anche Luigi XIV che ne fece coltivare diverse varietà nell'orto di Versailles. Nella prima metà dell'Ottocento il carciofo si diffuse anche tra i ceti popolari.
Curioso, poi, come il carciofo a differenza del pomodoro e della patata, introdotti dal nuovo mondo, fece il percorso inverso. Fu portato, infatti dalla vecchia Europa ed impiantato con successo nelle Americhe, a seguito dei flussi migratori, in maggioranza composti da italiani e spagnoli.
Vero e proprio toccasana per la salute e ricco di minerali elementari quali calcio, fosforo e potassio e di vitamine, il carciofo è povero di grassi e ricco di fibre. 
Utile per abbassare il livello di colesterolo cattivo (LDL), è preziosissimo per il fegato e, in caso di diabete, tiene sotto controllo i valori dello zucchero nel sangue. Inoltre, grazie alla presenza degli acidi fenolici, il carciofo svolge un'azione antiossidante, combattendo, insieme alla vitamina A i radicali liberi. Possiede inoltre un'importante funzione depurativa. Nonostante le sue straordinarie proprietà benefiche, il consumo di carciofi è sconsigliato a chi soffre di calcoli biliari ed alle donne in fase di allattamento, in quanto pregiudicherebbe la secrezione lattea.
(informazioni tratte da TigullioVinoBenessere360)




Fusilli Carciofi e Burrata
al Profumo di Limone


Ingredienti

240 g di pasta formato fusilli
6 carciofi
1 piccolo scalogno
1 limone biologico
vino bianco secco
1 cucchiaio abbondante di olio extravergine di oliva della Riviera Ligure
200 g di burrata pugliese DOP


Pulire i carciofi

Pulire i carciofi eliminando le foglie esterne più dure e le spine. 
Tagliarli a 2/3 dell'altezza e poi a spicchi, eliminare la barbetta interna e tagliare gli spicchi ancora a metà.
Trasferire i carciofi in una ciotola piena d'acqua acqua, unendo un limone tagliato a spicchi per evitare che anneriscano. 
Tagliare anche i gambi a tocchetti, avendo prima cura di raschiare lo strato esterno. Porre anche questi in ammollo con acqua e limone.


Affettare sottilmente lo scalogno e porlo a rosolare in olio extravergine di oliva precedentemente versato . Scolare i carciofi dall'acqua e limone, tagliarli a fettine sottili ed unirli allo scalogno. Spruzzare con poco vino bianco secco, far evaporare e cuocere i carciofi fino a quando non saranno morbidi ma ancora croccanti.

Nel frattempo, sbriciolare la Focaccia Genovese in un padellino dal fondo antiaderente e farla tostare fino ad abbrustolirla lievemente.

Cuocere la pasta al dente, scolarla e trasferirla nel tegame dei carciofi. Amalgamare con cura, grattare la buccia di limone direttamente sulla pasta e distribuire nei singoli piatti.

Aggiungere ad ogni porzione la burrata a pezzetti e le briciole di Focaccia Genovese.

Servire i Fusilli con Carciofi e Burrata al Profumo di Limone ben caldi.




20 commenti:

  1. La gioia di quando la mamma nella torta pasqualina metteva anche i carciofi............!!! Indescrivibile! Io li adoro! In tutte le forme ed in tutte le salse. Da soli o accompagnati. In piatti elaborati ma anche solo saltati con un po' di aglio, prezzemolo ed olio (il top aggiungendo delle uova sbattute).
    Ti lascio immaginare la mia reazione davanti a questo tuo bel piatto....!!
    Un grande abbraccio e buon inizio di settimana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, Giò, davvero una grande passione!
      Un grande abbraccio a te e grazie!

      Elimina
  2. Mamma che piatto goloso! Peccato non averlo adesso qui ...

    RispondiElimina
  3. Ottima ricetta, peccato che i carciofi sono in fine stagione, comunque ai mercati qualche carciofo ancora si trova! Brava Maria Grazia ottima ricetta, appena posso la provero'!

    RispondiElimina
  4. Amo molto questo tipo di pasta e lo uso spesso nei miei preparativi. Anche il tuo condimento è una goduria per il palato.

    RispondiElimina
  5. Io adoro i carciofi purtroppo qui quelli che trovo ormai non si possono mangiare forse qualche fondo ma a questo punto pazienza. Prendo nota. Buona giornata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E sì, cara Edvige. Ormai la stagione è tramontata. Già questa settimana non si trova quasi più nulla. Grazie!

      Elimina
  6. Prendere il meglio dagli ultimi carciofi, brava un gran primo piatto

    RispondiElimina
  7. Piatto eccellente e molto salutare. Mi è piaciuto molto.
    Adoro i carciofi. E quando non sono di stagione li godo anche con magnifiche conserve dell'ottimo Carciofo di Ribera del Ebro (Media valle dell'Ebro), se mi permetti la promozione :-))
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  8. Caro Pedro, certo che ti permetto la promozione. E ti ringrazio di cuore per la preziosa informazione e per avermi segnalato una eccellenza del tuo territorio. Grazie infinite ancora e buon proseguimento.

    RispondiElimina
  9. Una bellissima proposta Maria Grazia, anche io adoro i carciofi e questo abbinamento mi sembra davvero speciale!

    RispondiElimina
  10. Mi piace moltissimo questo formato di pasta ma non lo compro mai! Golosissimo abbinamento per il condimento!

    RispondiElimina
  11. amo la pasta con i carciofi ma mai fatta con la burrata immagino la cremosità complimenti

    RispondiElimina

Chiacchierare con voi è sempre una gioia.
Grazie per i pensieri ed il tempo che mi dedicate.
I commenti anonimi verranno pubblicati solo se firmati.